Income investing, tre miti da sfatare

Cos’è più sicuro tra singole obbligazioni, titoli che pagano dividendi, liquidità e fondi obbligazionari?  

Christine Benz 19/11/2014 | 09:44

Chi, all'inizio del 2014, avrebbe mai immaginato che le obbligazioni avrebbero proseguito nel loro rally? In pochissimi hanno anche previsto che i titoli di Stato degli Usa a lungo termine, così poco amati dalla maggior parte degli investitori per la loro estrema sensibilità alle variazioni dei tassi d'interesse, sarebbero stati la tra le categorie più performanti di quest’anno, guadagnando oltre il 20%. Con i tassi di interesse così bassi, è necessario tirar fuori un microscopio per vedere il guadagno del proprio fondo obbligazionario, a prescindere dal rendimento della liquidità.

I tassi a questi livelli hanno lasciato molti investitori assetati di reddito a bocca asciutta e hanno messo in discussione l’idea convenzionale su ciò che un portafoglio previdenziale dovrebbe essere. Questo contesto ha anche dato vita a molti dubbi. Se i tassi di interesse aumentano, dove gli investitori dovrebbero cercare protezione? Cos’è più sicuro tra singole obbligazioni, titoli che pagano dividendi, liquidità e fondi obbligazionari di base che a molti investitori è stato consigliato di tenere?

Le risposte a queste domande non sono chiare, cosa che a sua volta lascia molto spazio alla confusione. Qui di seguito ci sono alcuni dei “miti”, intesi come assiomi, che ruotano intorno all’income investing (investimenti che generano reddito sottoforma di cedole o dividendi) al momento. Certo, non tutti sono falsità al 100%; alcuni di essi possono reggere in determinate situazioni. Ma, come minimo, gli investitori non dovrebbero accettarli senza prima riflettere sulla propria situazione, in particolare sul proprio orizzonte temporale.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Christine Benz  Christine Benz is Morningstar's director of personal finance and author of 30-Minute Money Solutions: A Step-by-Step Guide to Managing Your Finances and the Morningstar Guide to Mutual Funds: 5-Star Strategies for Success. Follow Christine on Twitter: @christine_benz and on Facebook.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies