Chi minaccia la ripresa Usa

Il mercato americano continua a correre. Ma small cap e blue chip viaggiano su binari diversi. Lo stesso fanno i discretionary e gli staples nel settore dei consumi. Sono segnali preoccupanti, dicono gli operatori, che indicano scarsa fiducia. E che possono innescare la frenata. 

Marco Caprotti 11/06/2014 | 15:15

Nubi nere minacciano la corsa dei mercati americani? L’indice S&P500 nell’ultimo anno non ha fatto altro che infrangere nuovi record al rialzo. Ma, dicono gli analisti, ci sono due segnali che vanno presi molto sul serio: il diverso andamento fra small e large cap e quello fra i beni di consumo voluttuari (i cosiddetti discretionary) e di prima necessità (staples).

Da aprile 2013 il paniere principale americano sembra aver accelerato ancora di più il passo arrivando a superare, alla fine di maggio di quest’anno, la soglia psicologica dei 1.900 punti. Il tutto, peraltro, in mezzo a un grande dibattito fra gli analisti sulla sostenibilità delle valutazioni (se messe in rapporto con gli utili attesi).

Nel frattempo il paniere ha raddoppiato il suo valore rispetto ai minimi del marzo 2009 (nel pieno della crisi scatenata dai mutui subprime). Nonostante questo, è difficile trovare investitori pieni di entusiasmo come era successo, ad esempio, durante la febbre di Internet o nel corso del boom immobiliare. “E’ un atteggiamento strano”, spiega una nota della società di consulenza AdviceIQ. “Quando i mercati corrono, di solito, le persone vogliono cavalcare il Toro”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies