Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Strategie di portafoglio per il 2014

Morningstar dedica l’intera settimana agli scenari economici e di mercato per il nuovo anno. Quali sono i titoli su cui puntare, i migliori fondi e gli strumenti per mettersi al riparo dagli umori ballerini delle Borse.

Sara Silano 16/12/2013 | 10:05
Facebook Twitter LinkedIn

Nel borsello del 2014, gli investitori devono mettere il tapering, la fine della politica monetaria ultra-espansiva della Federal Reserve. Devono anche fare un po’ di posto a possibili ulteriori interventi della Banca centrale europea, perché il Vecchio continente cresce troppo lentamente, e ai programmi di riforme strutturali che apriranno ancora di più la Cina a un’economia di mercato.

Dunque, chi va a caccia di idee di investimento per il nuovo anno non corre il rischio di tornare a mani vuote. Morningstar.it dedica l’intera settimana agli scenari economici e di mercato per il 2014, pubblicando l’outlook dei suoi economisti e le previsioni delle principali case di investimento. Con l’aiuto del team di analisti ha individuato i titoli e i settori su cui puntare, i migliori fondi e quelli meno amati, ma che potrebbero riservare delle sorprese. Darà voce anche a chi vuole andare controcorrente o mettersi al riparo dagli imprevisti.

Durante la settimana, il team di giornalisti e analisti proporrà idee e strumenti da mettere nello zaino per viaggiare nel 2014. Non mancheranno i suggerimenti per costruire un solido portafoglio e un video di Christine Benz, direttore della finanza personale di Morningstar, su come ribilanciare l’asset allocation e prepararsi a tempi di maggior volatilità.

Di seguito, pubblichiamo il calendario degli articoli, che verrà aggiornato ogni giorno con i link a quelli online.

Lunedì 16 dicembre
Si scrive 2014, si legge ripresa
C’è ottimismo sulla situazione americana. I rapporti di forza fra i paesi europei, intanto, si stanno riequilibrando. Gli emerging dovranno contare di più sulla domanda interna. 

Un paracadute di Etf
L’utilizzo di strumenti per coprirsi dai rischi è una tecnica molto usata dai gestori. Oggi, con gli Etf, lo possono fare tutti. Ecco i replicanti per chi non si fida delle previsioni 2014.

Martedì 17 dicembre
I TITOLI PER IL 2014:
Fiat e Iamgold per puntare alla crescita
Gli analisti di Morningstar indicano i titoli della casa automobilistica italiana e del gruppo minerario canadese tra quelli maggiormente scontati dal mercato. Due opzioni interessanti per gli investitori che inseguono la massimizzazione del rendimento in conto capitale. 

GDF Suez e Boardwalk per lo yield
Il gruppo francese e la compagnia energetica americana hanno cedole molto elevate, una politica di dividendo disciplinata e quotazioni di mercato tra le più convenienti.

Western Union ed Express Scripts, quando il mercato sconta i leader
La società di money transfer e il gruppo americano attivo nel settore health care hanno una solida posizione di vantaggio rispetto ai propri competitor, e questo garantisce la creazione di valore per gli azionisti.

PREMIUM - Un anno da stock picker
Nel 2014, dicono gli analisti, bisognerà affidarsi ancora alla scelta dei singoli titoli. Meglio quelli con un buon vantaggio competitivo e una cedola interessante.

Mercoledì 18 dicembre
Gestori, 2014 sotto il segno dell’Europa

L’84,6% degli intervistati da Morningstar prevede un rialzo per le Borse del Vecchio continente nei primi sei mesi dell’anno. Incertezza su Wall Street, mentre il dollaro è dato per favorito sull’euro.

Cosa fare dell’outlook 
Fioccano le previsioni economiche sul prossimo anno, ma non è il caso di cambiare drasticamente i propri investimenti.

Materie non tutte prime
Secondo gli operatori i metalli industriali beneficiano della ripresa del settore auto. Alcuni prodotti agricoli riservano buone opportunità. Non brillano petrolio e oro.

Giovedì 19 dicembre
Value o growth, quale stile per il 2014
Le attese di ripresa economica potrebbero favorire le azioni a maggior sconto sui listini europei.Storicamente, nel lungo termine, l’orientamento al valore ha dato migliori risultati.

Obiettivi per investitori coraggiosi
Comprare il “non amato” è una strategia che si è rivelata efficace nel lungo periodo, ma è consigliabile solo agli stomaci forti. Ecco le opzioni “contrarian” per il 2014.

Fondi per andare controcorrente
Morningstar ha analizzato le medaglie d’oro e d’argento che hanno deluso negli ultimi tre anni, ma che hanno i “numeri” per fare bene in futuro.

Venerdì 20 dicembre
Il ribilanciamento di Natale in 5 passi
La fine dell’anno è tradizionalmente il periodo in cui si rivede la propria allocazione di attivi. Ecco come farsi un check up finanziario in poche semplici mosse.

Fondi, le nuove promesse
Tra i nuovi comparti che hanno ottenuto l’Analyst Rating ci sono solo due medaglie d’oro. I declassati superano i promossi.

VIDEO: Nel 2014 alla larga dalla volatilità
Chi ha puntato quest’anno su titoli a bassa capitalizzazione e ad alta volatilità ha fatto centro. Eppure, secondo gli analisti di Morningstar, è bene non lasciarsi ingolosire. Già nel 2014, meglio virare su large cap e low volatility.

Il picking non conosce stagione
Fiat e Iamgold i più sottovalutati. GDF Suez e Boardwalk per lo yield. Western Union e Express Scripts perché leader di mercato. Ogni strategia ha i suoi vincitori. 

Per leggere gli articoli della precedente Settimana speciale, dedicata ai mercati emergenti e di frontiera, clicca qui

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia