Fondi, nel nuovo prospetto attenti al rischio

Il documento informativo previsto dalla direttiva Ucits IV contiene un indicatore di volatilità troppo semplificato, che può essere fuorviante.

Sara Silano 03/03/2011 | 15:01

Kiid e Srri sono due acronimi con cui gli investitori devono cominciare a familiarizzare. Kiid sta per Key investor information document, ovvero la versione rinnovata del prospetto semplificato dei fondi comuni di investimento, che conterrà le informazioni essenziali che un investitore deve conoscere prima della sottoscrizione. Srri, invece, significa Synthetic risk reward indicator ed è la misura del rischio proposta dall’Autorità europea di vigilanza sui mercati per essere inserita nel Kiid, con l’obiettivo di dare all’investitore un indicatore semplice e di facile comprensione.

Kiid, i nodi da sciogliere
L’introduzione del Kiid è prevista dalla direttiva comunitaria Ucits IV, che dovrà essere recepita a livello nazionale entro il 1° luglio 2011. Il documento è standardizzato sia nel formato sia nei contenuti e dovrà contenere l’identificativo del fondo, dettagli sugli obiettivi e la politica di investimento, il profilo di rischio/rendimento, i costi, le passate performance e le informazioni operative. Il Kiid ha il merito di uniformare la presentazione dei dati essenziali sui fondi, sostituendo i prospetti semplificati che non sempre sono chiari e confrontabili, tuttavia la concreta realizzazione ha fatto sorgere problemi interpretativi un po’ in tutta Europa. Non a caso, la maggior parte dei Paesi sta proponendo un periodo di transizione di dodici mesi (l’Italia ne ha chiesti sei), che però potrà essere applicato solo alle gamme esistenti, perché i nuovi prodotti dovranno avere il Kiid sin dal 1° luglio.

Tra i problemi sollevati dall’industria ci sono i volumi di documenti da produrre, tradurre nelle singole lingue dei mercati di distribuzione dei fondi e aggiornare ogni anno. Un altro ordine di questioni riguarda i tempi di consegna del Kiid al cliente (è necessario che ciò avvenga prima della sottoscrizione) e il deposito presso le autorità di vigilanza locali. Le società di gestione e gli intermediari dovranno organizzarsi nei prossimi mesi perché siano ottemperati tutti questi obblighi, predisponendo sistemi e risorse adeguati. Ma le criticità non finiscono qui.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies