Tesla prevede utili in calo nel 2024. Il titolo crolla in Borsa

In avvio di contrattazioni a Wall Street, le azioni della casa automobilistica cedono oltre il 9% in scia all’annuncio della nuova strategia aziendale.

Seth Goldstein 25/01/2024 | 16:48
Facebook Twitter LinkedIn

tesla

Il punto chiave dalla presentazione dei dati del quarto trimestre di Tesla è la nuova strategia aziendale che ha come obiettivi lo sviluppo e la crescita del nuovo veicolo sportivo a prezzi accessibili e al tempo stesso la riduzione del costo per veicolo. Questo segna un cambiamento rispetto alla strategia annunciata nel 2023, che mirava a ridurre i prezzi per generare una forte crescita dei volumi. Abbiamo aggiornato le nostre previsioni per incorporare le aspettative di una minore crescita delle vendite e di margini di profitto più bassi nel breve termine. Di conseguenza abbiamo tagliato la stima del fair value da 210 a 200 dollari. Mentre abbiamo confermato l’Economic moat dell’azienda nella misura di Medio.

Riteniamo che il mercato stia reagendo negativamente alle previsioni del management secondo cui Tesla entrerà in un periodo di crescita più bassa nel 2024. Alle attuali quotazioni di mercato, riteniamo che le azioni siano scambiate leggermente al di sotto della nostra stima del fair value, ma vengono comunque valutate con un rating pari a tre stelle. Di conseguenza, consigliamo agli investitori di avere un atteggiamento prudente e di attendere che il titolo offra un margine di sicurezza più generoso prima di considerare l’idea di acquistarlo.

Gli effetti della nuova strategia

Questo cambiamento strategico produrrà diverse dinamiche sia nel breve che nel lungo periodo. Nel breve termine, prevediamo che le consegne cresceranno solo del 10% e del 6% rispettivamente nel 2024 e nel 2025. Numeri che sono molto al di sotto della crescita annuale superiore al 50% che Tesla ha generato negli ultimi dieci anni. Tuttavia, poiché l’azienda lancerà il suo modello a prezzi accessibili entro la fine del 2025, ci aspettiamo che Tesla riprenderà a crescere in doppia cifra a partire dal 2026. Poiché il modello a prezzi accessibili supererà nelle vendite la Model 3/Y, prevediamo che l’azienda supererà i 5 milioni di consegne entro il 2030.

Crediamo che ci possano essere anche degli effetti di breve periodo sui margini di profitto. Tesla sta sviluppando il suo modello a prezzi accessibili e sta accelerando la produzione di Cybertruck, due elementi che avranno una negativa ricaduta sul margine operativo lordo. Nel lungo termine, però, continuiamo a prevedere un miglioramento della profittabilità man mano che la società inizierà a vendere il suo modello a prezzi accessibili e a trarre vantaggio dalle sue misure per ridurre i costi.

 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Tesla Inc178,01 USD-2,44Rating

Info autore

Seth Goldstein  è Equity Analyst di Morningstar.

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures