Apertura in forte ribasso per ASML dopo i dati del terzo trimestre

Nonostante i numeri del quarter siano in linea con le attese, il titolo sta pagando i cauti commenti del management per il 2024.

Jocelyn Jovene 18/10/2023 | 10:40
Facebook Twitter LinkedIn

asml

Il titolo ASML è sceso di oltre 4 punti percentuali, in avvio di contrattazioni sulla Borsa di Amsterdam, e ora cede poco più dell'1%. L’azienda olandese, leader nel mercato di macchinari per la produzione di chip, ha pubblicato oggi i risultati del terzo trimestre. L’utile per azione riportato da ASML nel periodo è stato pari a 4,81 euro, superiore al 4,61 atteso dal consensus, e l’azienda ha confermato il suo obiettivo di crescita del 30% nel 2023. Ma a far scattare le vendite sul titolo sono stati i cauti commenti del management per il 2024.

“L’industria dei semiconduttori sta attraversando il punto più basso del ciclo. I nostri clienti prevedono che ci possa essere un punto di svolta entro la fine dell’anno, anche se sono ancora incerti sulla ripresa della domanda. Prevediamo che il 2024 sarà un anno di transizione, adottiamo una posizione cauta e stimiamo vendite in linea con quelle del 2023", ha dichiarato il management dell’azienda.

“Sebbene le previsioni dell’azienda siano inferiori alle nostre, un approccio conservativo da parte della società potrebbe incoraggiare gli investitori a guardare oltre il 2024”, affermano in una nota gli analisti di Jefferies.

I numeri del trimestre

Nel corso del terzo trimestre, le vendite di ASML hanno raggiunto quota 6,7 miliardi di euro, in calo del 3% su base annua. Gli ordini netti sono diminuiti drasticamente a 2,6 miliardi di euro, rispetto ai 4,5 miliardi di euro dell'anno precedente. Il margine lordo è salito leggermente al 51,9% (vs 51,3%), superando le aspettative della società. L'utile operativo si è attestato a 2,18 miliardi di euro, rispetto a 1,94 miliardi di euro riportato nello stesso periodo dell’anno prima, e l'utile netto ha raggiunto 1,89 miliardi di euro (vs gli 1,70 miliardi di euro del 2023).

Il free cash flow si è contratto a 626 milioni di euro nel trimestre (813 milioni di euro un anno prima) a causa di un significativo aumento degli investimenti (500 milioni di euro rispetto a 357 milioni di euro nel terzo trimestre 2022).

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
ASML Holding NV870,60 EUR-0,98Rating

Info autore

Jocelyn Jovene

Jocelyn Jovene  è Editor di Morningstar Francia

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures