3 titoli del lusso da tenere sotto la lente

Il mercato dei beni di alta gamma è in crescita. Ecco le idee di investimento del comparto luxury selezionate dagli analisti di Morningstar.

Vikram Barhat 29/08/2023 | 14:54
Facebook Twitter LinkedIn

Luxury goods

Il mercato globale del lusso vive un ottimo momento, come testimoniato dalla performance dell’indice S&P Global Luxury che è salito di oltre il 10% su base annua, sovraperformando i listini globali di oltre 500 punti base (in euro al 28 agosto 2023). 

Questa performance eccezionale, dicono gli analisti, non è destinata a esaurirsi nel breve periodo. Le previsioni per il 2023 di Bain & Company, per questo mercato, mostrano una crescita potenziale compresa tra il 5% e il 12%, sulla base dell’anno record del 2022. Si prevede, inoltre, che il settore raggiungerà un valore compreso tra circa 577 e 621 miliardi di dollari entro il 2030, raddoppiando le sue dimensioni rispetto al 2020. 

 

 

Le idee di investimento

Gli investitori interessati a un segmento del mercato che rimane in qualche modo poco sensibile alle fluttuazioni economiche globali, dicono gli analisti di Morningstar, possono guardare a titoli come Hermés, LVMH e Compagnie Financiere Richemont e attendere un deprezzamento del loro valore in modo da garantirsi un adeguato margine di sicurezza.

 

Titolo: Hermès  
Isin: FR0000052292
Morningstar Rating: 1 Stella

Il marchio Hermès (RMS) è conosciuto per le sue borse Birkin e Kelly. L'azienda genera circa la metà dei ricavi dal segmento della pelletteria e della selleria, mentre il resto è prodotto dai rami dell’abbigliamento e accessori (25% delle vendite), della seta e tessuti (7%) e da altri articoli come profumi, orologi, gioielli e arredamento per la casa. 

L’azienda, che gestisce circa 300 negozi in tutto il mondo, si rivolge a consumatori molto abbienti e questo, dicono gli analisti di Morningstar, fornisce a Hermès una domanda ricorrente e la protegge dalle fluttuazioni cicliche del mercato. 

La società ha dimostrato di essere in grado di macinare rendimenti del capitale costantemente superiori ai costi di finanziamento e per questo motivo vanta un Economic moat nella misura di Ampio, “Gli iconici modelli di borse in pelle di Hermès (parte del segmento di pelletteria da oltre 4 miliardi di euro) sono in offerta limitata, cosa che supporta la percezione di esclusività del marchio e fornisce all’azienda visibilità sulla domanda e un significativo potere di determinazione dei prezzi”, dice Jelena Sokolova, Senior Equity Analyst di Morningstar. 

“Il valore e la richiesta per il suo marchio sono testimoniate anche dal fatto che le borse Hermès Birkin e Kelly vengono vendute nei mercati secondari e nelle aste a prezzi significativamente più alti rispetto ai prezzi di vendita iniziali. Un dato impressionante per i beni di lusso". Gli analisti hanno recentemente alzato la stima del fair value del titolo da 990 a 1.270 euro, in seguito agli ottimi risultati trimestrali riportati dall’azienda.

 

Titolo: LVMH
Isin: FR0000121014
Morningstar Rating: 2 Stelle 

LVMH (MC) ha in portafoglio marchi premium come Louis Vuitton, Fendi, Givenchy, Tag Heuer, Hennessy, Moet & Chandon, Dior, Bulgari, Tiffany e Sephora. 

L'azienda, che gestisce più di 5.000 negozi in tutto il mondo, opera nei segmenti moda e pelletteria (il più grande e il più longevo), orologi e gioielli, vini e liquori, profumi e cosmetici e nella vendita al dettaglio selettiva (compresa Sephora). 

“Crediamo che un portafoglio di marchi leader in diverse nicchie del mercato del lusso garantisca a LVMH un Moat nella misura di Ampio e dovrebbe consentirle di generare profitti economici anche in futuro”, si legge in un report azionario di Morningstar. 

Il fiore all'occhiello dei suoi prodotti di moda e pelletteria (oltre la metà dei profitti dell'azienda) è il marchio Louis Vuitton che, con più di 100 anni di storia, è riconosciuto a livello mondiale ed è considerato uno status symbol. 

Il portafoglio di prodotti dell'azienda comprende anche brand più piccoli ma iconici, tra cui Fendi e Loro Piana. Il segmento dei vini e degli alcolici (17% dei profitti) comprende i marchi Hennessy e Moet & Chandon che detengono una quota di mercato importante. 

“Nel corso degli anni i marchi LVMH sono riusciti ad imporsi ai fornitori e ad esercitare nei loro confronti un forte potere contrattuale. Inoltre, i lunghi cicli di produzione e l'elevata necessità di scorte di champagne e cognac, nonché la limitazione dell'offerta dovuta alla disponibilità di terreni, creano barriere per i nuovi entranti nel settore", sottolinea Sokolova, che ha recentemente aumentato il fair value del titolo da 590 a 640 euro, incorporando migliori aspettative per le vendite e per i profitti attesi nel 2023.

 

Titolo: Compagnie Financiere Richemont
Isin: CH0210483332
Morningstar Rating: 4 Stelle  

Il conglomerato di beni di lusso Compagnie Financiere Richemont (CFR) possiede 20 marchi tra cui Cartier, Piaget, Vacheron Constantin, Jaeger-LeCoultre e Montblanc. I brand di gioielli e orologi rappresentano oltre il 70% delle vendite, mentre gli accessori, l’abbigliamento e il canale online, costituiscono la parte restante. 

“Considerato ‘il re dei gioiellieri e il gioielliere dei re’, Cartier è senza dubbio uno dei marchi più conosciuti e più forti in questo segmento”, si legge in un report azionario di Morningstar, secondo il quale i gioielli rappresentano il 58% del fatturato totale del gruppo e oltre l'86% dei suoi profitti. 

Richemont è il terzo conglomerato mondiale di beni di lusso per fatturato. “Nel corso degli anni, il gruppo ha accumulato e sviluppato un portafoglio di marchi globali di grande successo, soprattutto nel segmento hard luxury, che è rappresentato da articoli che beneficiano di cicli di prodotto molto più lunghi e che sono meno legati alle mode del momento (fashion risk)”, aggiunge Sokolova. 

“Inoltre, la maggior parte dei marchi del gruppo ha almeno un secolo di vita, collezioni iconiche che durano da 40 a 80 anni e storicamente ha avuto un notevole potere di determinazione dei prezzi”. Gli analisti stimano un fair value pari a 140 franchi e prevedono un progresso medio dei ricavi del 6,5% nel corso dei prossimi 10 anni, guidato dalla crescita del numero di ricchi a livello globale.

 

 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Compagnie Financiere Richemont SA Class A136,00 CHF-1,70Rating
Hermes International SA2.067,00 EUR-0,10Rating
Lvmh Moet Hennessy Louis Vuitton SE690,70 EUR-0,39Rating

Info autore

Vikram Barhat  Giornalista finanziario

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures