I gestori americani aumentano il peso in portafoglio dei finanziari

Le forti vendite che hanno colpito il comparto in seguito alla crisi di alcune banche regionali Usa hanno creato nuove opportunità di investimento che i fund manager statunitensi non si sono lasciate scappare. Ecco i movimenti del primo trimestre nei portafogli degli Ultimate Stock Pickers.  

Francesco Lavecchia 06/06/2023 | 12:09
Facebook Twitter LinkedIn

pollice su pollice giù

I gestori americani investono forte su finanza e salute. L’analisi dei portafogli degli Ultimate Stock Pickers (24 tra i migliori gestori statunitensi secondo gli analisti di Morningstar) alla fine del primo trimestre 2023 mostra come questi siano i settori sui quali i fund manager hanno aumentato maggiormente la loro esposizione.

Durante i primi tre mesi dell’anno abbiamo assistito a nuovi incrementi dei tassi di riferimento da parte della Federal Reserve, anche se di entità minore rispetto a quelli operati a fine anno (+0,25 a febbraio e marzo contro il +0,75 e +0,50 deciso rispettivamente delle riunioni di novembre e dicembre). I tassi di interesse più elevati hanno prodotto un deprezzamento del valore di mercato delle attività a tasso fisso detenute dalle banche, come i titoli a medio-lungo termine, che ha messo in crisi alcune banche statunitensi e per qualche momento il mercato ha scontato la possibilità di un rischio contagio all’interno del settore bancario americano.

I gestori hanno approfittato delle forti vendite seguite alla crisi di alcune banche regionali americane per aumentare la loro esposizione al comparto finanziario. Nella Top 10 delle azioni acquistate con maggior convinzione (high-conviction purchases), ovvero quelle su cui i gestori hanno maggiormente aumentato la propria esposizione in proporzione rispetto al totale degli asset gestiti, ci sono cinque titoli finanziari.

In particolare, 9 dei 24 Ultimate Stock Pickers hanno esteso le loro posizioni sul gruppo finanziario Charles Schwab, mentre in 6 hanno incrementato i propri investimenti in Visa e Bank of America.

Le scelte di investimento di cui parliamo sono state prese dai gestori americani presumibilmente a inizio gennaio, a prezzi molto diversi da quelli attuali. Tuttavia, tre dei cinque titoli finanziari che hanno convinto maggiormente i fund manager sono ancora scambiati a prezzi convenienti (vedi tabella).

 

 

Nonostante il settore healthcare abbia largamente sovraperformato il mercato americano nel corso del 2022, accumulando un vantaggio di circa 15 punti percentuali, i gestori americani sono comunque riusciti a trovare interessanti occasioni di investimento. Cinque dei 24 gestori considerati nella ricerca di Morningstar hanno incrementato il peso in portafoglio dei titoli Pfizer e Danaher, mentre in 4 hanno esteso la loro posizione su UnitedHealth Group.

 

 

Relativamente ai titoli inseriti per la prima volta in portafoglio dagli Ultimate Stock Pickers, nel primo trimestre dell’anno non ci sono state società che abbiano catalizzato un interesse di massa. Vitesse Energy, che è in cima alla classifica della Top 10 New Money Purchase, è stata aggiunta in portafoglio solo da due fundmanger. Diversamente dalla Top 10 degli acquisti fatti con maggiore convinzione (High Conviction Purchases), questa classifica è meno concentrata in un numero ristretto di settori, anche se anche in questo caso i titoli healthcare sono tra i più presenti.  

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Bank of America Corp39,70 USD1,35Rating
Danaher Corp262,78 USD0,53Rating
Pfizer Inc28,88 USD0,66Rating
UnitedHealth Group Inc508,17 USD-1,68Rating
Visa Inc Class A274,49 USD0,09Rating

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures