Le nuove guidance di Nvidia convincono Morningstar ad alzare il fair value del titolo

Gli obiettivi fissati dal management dell’azienda per il secondo trimestre, se centrati, farebbero salire il fatturato del gruppo del 64% rispetto allo stesso periodo del 2022. Sulla base di queste previsioni gli analisti hanno aumentato la stima del fair value da 200 a 300 dollari.

Abhinav Davuluri 25/05/2023 | 11:05
Facebook Twitter LinkedIn

tecnologia

Nvidia ha riportato i dati del primo trimestre in anticipo rispetto alle indicazioni del management e ha fornito le nuove guidance per il secondo trimestre. L’azienda prevede che i ricavi del secondo trimestre cresceranno del 53% rispetto ai primi tre mesi dell’anno e del 64% rispetto allo stesso periodo del 2022.

Le attuali stime del management sono ora significativamente superiori alle nostre previsioni, per questo motivo abbiamo deciso di alzare la stima del fair value da 200 a 300 dollari per azione.

In base alle nuove ipotesi del nostro modello, i ricavi del segmento dei data center cresceranno mediamente del 30% nei prossimi cinque anni (rispetto al +19% stimato in precedenza) spinti dalla domanda del nuovo modello H100 che è in grado di accelerare di 30 volte i modelli linguistici di grandi dimensioni e di offrire un training su modelli di IA nove volte più veloce rispetto a quello precedente.

Relativamente ai numeri del primo trimestre, il fatturato è sceso del 13% su base annua, anche se ha registrato un +19% rispetto al quarto trimestre del 2022. Male il segmento giochi, che ha fatto registrare un -38% rispetto allo scorso anno, mentre quello data center è salito del 14%. Buone notizie arrivano dai margini di profitto, con il gross margin che è aumentato di 130 punti base rispetto al quarto trimestre salendo a quota 64,6% per effetto di un migliore mix di prodotti in portafoglio.

Ci aspettiamo che il segmento dei data center sia il principale motore di crescita dell’azienda nei prossimi anni. Relativamente al secondo trimestre, prevediamo che il fatturato dell’azienda tocchi quota 7,6 miliardi di dollari, il che significherebbe un aumento del 100% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Ma siamo convinti che Nvidia sarà in grado di mantenere questo livello di vendite, in questo segmento, anche nella seconda metà dell’anno e prevediamo riuscirà a raddoppiare i ricavi del 2023 prodotti dal business dei data center (circa 15 miliardi di dollari) entro l'esercizio del 2025.

Nonostante crediamo che Nvidia abbia assunto una leadership nel business dei software per data center, ci aspettiamo che il successo raccolto dai suoi prodotti intensifichi la concorrenza da parte di AMD, Intel e degli stessi clienti che offrono servizi di data center.

Il titolo è ora valutato con un rating Morningstar di una stella e in apertura di contrattazioni le quotazioni delle azioni Nvidia sono salite di oltre il 20% portando la capitalizzazione di mercato del gruppo statunitense a un passo dal raggiungere quota 1000 miliardi di dollari. 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
NVIDIA Corp1.148,25 USD0,81Rating

Info autore

Abhinav Davuluri  è Senior Equity Analyst di Morningstar.

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures