Morningstar taglia il fair value di Meta

L’azienda ha un bilancio in salute ed è finanziariamente solida, ma gli analisti scontano nelle loro valutazioni un possibile indebolimento del segmento del Metaverso, oltre a quelli legati ai fattori ESG.

Ollie Smith 27/10/2022 | 15:52
Facebook Twitter LinkedIn

Mark Zuckerberg

Morningstar ha abbassato la sua stima del fair value di Meta, da 346 dollari a 260 dollari, a seguito dei risultati contrastanti del terzo trimestre, delle deludenti indicazioni sugli utili attesi per il 2023 e dei timori che il segmento del Metaverso non stia mantenendo le promesse iniziali. Il titolo ha chiuso la seduta di ieri, 26 ottobre, a 129,82, in calo del 5,59%, mentre in apertura, oggi, perde già il 23% (alle ore 15.48).

Nella sua ultima nota, Ali Mogharabi, analista azionario di Morningstar, afferma che nonostante i dati del terzo trimestre abbiano dato dei segnali incoraggianti, gli investitori devono aspettarsi un'ulteriore pressione sui margini nel 2023.

"I numeri positivi sono quelli relativi al numero degli utenti e alle metriche relative al loro coinvolgimento. Questi dati confermano il forte effetto network che i social del gruppo sono riusciti a creare e garantiscono all’azienda un ottimo posizionamento per accelerare la crescita dei ricavi nel 2023, al netto delle incertezze legate al quadro macroeconomico”, dice Mogharabi.

Nonostante questo, l’analista di Morningstar condivide le preoccupazioni del mercato relative al futuro della divisione Metaverso: “La nostra preoccupazione riguarda principalmente la strategia. L'azienda prevede di investire in questa divisione molto più di quanto avevamo ipotizzato avesse fatto nel 2023, senza fare chiarezza su quando potrebbe essere realizzato un ritorno su questo investimento. Al momento, il management ha dichiarato di voler accelerare gli investimenti a tassi che consentiranno la crescita complessiva dei profitti nel 2024 e oltre".

Figura 1: L'andamento del titoli in Borsa nel 2022

 

Il tempo scorre
Tuttavia, il Metaverso non è l'unico problema che l'azienda di Mark Zuckerberg deve affrontare. Con TikTok che ora è diventata l'app più scaricata al mondo, Meta ha dovuto investire somme significative in Reels, un formato di contenuti video in formato breve all’interno di Facebook.

"Sebbene le barriere all'uscita per i quasi tre miliardi di utenti di Meta siano alte, esiste il rischio che un'altra tecnologia dirompente e innovativa, come TikTok, entri in scena e attiri gli utenti lontano dai suoi social network. Detto questo, Reels sta aumentando il tempo di coinvolgimento degli utenti e ha anche mostrato i primi segnali di un elevato potenziale di monetizzazione”, aggiunge Mogharabi. 

Rischi e restrizioni
Metaverso e TikTok a parte, Meta affronta anche diversi rischi nel breve e medio termine. Uno di questi è la probabilità che una qualche forma di recessione economica colpisca la spesa degli inserzionisti, con conseguenze negative sulla stima del fair value.

Inoltre, l'elevata dipendenza dell'azienda dai dati sul comportamento degli utenti rappresenta un rischio ESG e rimangono forti preoccupazioni che possano essere imposte in tutto il mondo nuove limitazioni su quali dati Meta può collezionare e di come essi possano essere utilizzati.

 

 

 

Clicca qui per leggere la metodologia con cui Morningstar assegna i rating sulle azioni.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
23andMe Holding Co Class A0,48 USD2,74

Info autore

Ollie Smith  è editor di Morningstar UK

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures