Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Il Barometro del mercato europeo (maggio 2022)

Finanziari ed energetici guidano la risalita del segmento value.

Fernando Luque 07/06/2022 | 11:38
Facebook Twitter LinkedIn

In Europa, lo stile value ha sovraperformato con ampio margine quello growth anche nel mese di maggio. Osservando la performance dei segmenti della nostra European Style Box, il differenziale più alto in termini di rendimento è stato tra quello Large Value e quello Large Growth. Il primo ha realizzato un guadagno del 4,4%, mentre il secondo ha accusato una perdita del 3,5%. In seguito a questo risultato il gap tra i due segmenti ha raggiunto quota 25% da inizio anno.

Figura 1: Il Barometro del mercato europeo 

Barometro Estilos Mercado Europeo

 

Il settore energia è stato il principale motore della crescita dello stile value a maggio. Società come TotalEnergies SE, Shell PLC e BP PLC, che hanno guadagnato rispettivamente il 17,7%, il 9,0% e il 10,8%, sono i titoli cha hanno contribuito maggiormente alla performance del segmento Large Value.

Gli energetici sono stati i migliori nel mese di maggio registrando un guadagno del 10,2%, seguiti a ruota dai finanziari, in rialzo dell'1,6% grazie alle performance di titoli come BNP Paribas, ING Groep NV e HSBC Holdings PLC che sono saliti rispettivamente del 14,2%, del 17,8% e del 5,1%.

Sul versante growth, il titolo healthcare Novo Nordisk, in calo del 5,5% in euro, è stato quello che ha contribuito maggiormente al rendimento negativo del segmento. A seguire il comparto del lusso, con titoli come LVMH Moet Hennessy Louis Vuitton SE, L'Oreal SA e Hermes International SA che hanno perso rispettivamente il 3,6%, il 5,8% e il 6,5%.

 

Figura 2: I rendimenti dei settori  

Barometro Sectores Mercado Europeo

 

A livello settoriale, le azioni consumer defensive, con un passivo del 3,8%, sono state quelle che hanno accusato le perdite più elevate. La società svizzera Nestlé, ad esempio, ha ceduto il 7,4%, ma sono state le aziende del beverage a soffrire maggiormente, con Diageo PLC, Anheuser-Busch InBev SA/NV e Pernod Ricard SA che hanno chiuso il mese di maggio rispettivamente a -9,6%, -4,9% e -7,7%.

Per quanto riguarda le valutazioni, il forte calo del segmento Large Growth da inizio anno (-14,4%) ha reso più attraente questo stile di investimento che al momento viene scambiato con un rapporto Prezzo/Fair value di 1,02, mentre quello Large Value continua a essere scontato del 16%.

Dall’altra parte, l'ottima performance del settore energetico (+60% negli ultimi 12 mesi) lo ha reso il più costoso in termini di valutazioni, sebbene sia ancora scambiato a un tasso di sconto del 4%.

 

Figura 3: Le valutazioni di mercato

Barometro Valoraciones Mercado Europeo

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Fernando Luque

Fernando Luque  es el Senior Financial Editor de www.morningstar.es