Cyber security, contro i pirati informatici anche l’intelligenza artificiale

Giancarlo Sandrin (LGIM) spiega che con lo scoppio della guerra le minacce hacker sono diventate più frequenti e più sofisticate. Oggi nel mondo avviene un attacco ogni 39 secondi. Molte aziende attive nella sicurezza cibernetica sono Pmi, è quindi essenziale un’ottica di lungo periodo. 

Valerio Baselli 16/05/2022 | 15:34
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

Proprio in questi ultimi giorni, diversi siti istituzionali italiani, tra i quali quelli del Senato e dell’Istituto superiore di Sanità, sono stati vittime di un attacco hacker. Ora, questa è l’ultima di una serie di notizie su diversi attacchi informatici che hanno colpito molte aziende e che sembrano essersi intensificati negli ultimi mesi. La Cyber Security è stata al centro di una vostra conferenza organizzata al Salone del risparmio la settimana scorsa. Qual è lo scopo di un attacco informatico? Che cosa cercano i cyber criminali?

Sappiamo che aziende e governi spendono sempre di più per la sicurezza informatica. Come si è sviluppato questo mercato negli ultimi anni? E quali sono le grandi tendenze di crescita per il futuro?

A livello di rendimenti di mercato, come tutto il settore tecnologico, anche il segmento della cyber security ha vissuto degli anni molto positivi recentemente. Dall’inizio dell’anno, però, proprio come i mercati azionari nel loro complesso, sta soffrendo. Cosa ci si deve aspettate da questo punto di vista?

Ne abbiamo parlato con Giancarlo Sandrin, responsabile per l’Italia di Legal & General Investment Management.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.