Stiamo facendo lavori di ordinaria manutenzione del sito, per cui potrebbero esserci momentanei e intermittenti interruzioni nel funzionamento. Ci scusiamo per il disguido e ti ringraziamo per la pazienza.

2 titoli per investire nello spazio

Lockheed Martin e Boeing hanno un business di qualità e sono ben posizionate per capitalizzare la crescita della spesa nei programmi spaziali.

Francesco Lavecchia 18/05/2021 | 11:16
Facebook Twitter LinkedIn

moat

Titolo: Lockheed Martin
Isin: US5398301094 
Morningstar rating: 4 Stelle

Lockheed Martin (LMT) è il più grande appaltatore al mondo nel settore della difesa. Il business maggiore è quello dell’aeronautica e in particolare la produzione dei caccia F-35 (che rappresentano il 30% delle entrate complessive). Inoltre, l’azienda è attiva anche nel segmento dei sistemi rotanti, dei missili e dei sistemi spaziali (satelliti).

Gli analisti di Morningstar riconoscono al business dei sistemi spaziali di Lockheed Martin un Moat nella misura di Ampio nonostante la forte concorrenza di SpaceX e Blue Origin. Il 60% delle entrate di questo segmento è rappresentato dalla vendita di prodotti e servizi satellitari, in genere destinati al Dipartimento della Difesa per comunicazioni e sorveglianza militari sicure.

Sul fronte spaziale, come parte di un accordo da 4,6 miliardi di dollari con la NASA, Lockheed Martin ha recentemente terminato la costruzione della navicella spaziale Orion, il veicolo spaziale più avanzato in produzione che porterà gli astronauti sulla luna con la missione Artemis. L'azienda ha anche vinto un contatto da 27 milioni di dollari dalla Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), uno da 900 milioni di dollari con l'Aeronautica Militare degli Stati Uniti e uno da 2,77 miliardi di dollari con l'esercito Usa.

“Il vantaggio competitivo dell'azienda deriva dalla struttura dell'industria della difesa, dove le imprese storiche sono le uniche che hanno i mezzi per soddisfare le richieste dei committenti, mentre le tre principali fonti di crescita per Lockheed Martin sono la produzione di F-35, il programma Future Vertical Lift e i programmi di difesa missilistica”, dice Burkett Huey analista azionario di Morningstar. “Abbiamo recentemente alzato la stima del fair value del titolo da 433 a 436 dollari, dopo gli ottimi risultati del primo trimestre, e ora le azioni Lockheed Martin risultano scambiate a un tasso di sconto di oltre il 10%” (report aggiornato al 20 aprile 2021).

Titolo: Boeing 
Isin: US0970231058
Morningstar rating: 3 Stelle 

Boeing (BA) è tra le aziende leader nel settore difesa e aerospaziale. Genera il 60% delle sue entrate e i due terzi dell'utile operativo dalla produzione di aerei commerciali, mentre le attrezzature per la difesa rappresentano il 25% delle vendite e il 13% dell’Ebit. Il restante 15% del fatturato deriva dai servizi di assistenza post-vendita di aeromobili.

Boeing si è affermata nell’industria spaziale già nel 1964, quando ha vinto il contratto della NASA per la realizzazione veicoli spaziali all’interno del programma Apollo, che portò allo sbarco dei primi uomini sulla Luna, ed è stata anche scelta come contractor per costruire la Stazione Spaziale Internazionale. Da allora, Boeing ha mantenuto la sua posizione di attore protagonista nell’industria spaziale ed ha partecipato anche alla realizzazione dell’hardware alla base del sistema di lancio orbitale da utilizzare per l'imminente missione lunare Artemis della NASA.

“Il segmento degli aeromobili commerciali, che genera più della metà delle entrate totali della società, comprende due segmenti: aerei a fusoliera stretta (per rotte a corto raggio) e a fusoliera larga (voli transcontinentali). I volumi di vendita per i modelli a fusoliera stretta sono saliti negli ultimi 20 anni grazie all'aumento in tutto il mondo delle compagnie aerea a basso costo e della crescita della classe media nei paesi emergenti. Il Moat di Boeing, costruito sui suoi intangible asset e sul forte potere contrattuale che riesce ad esercitare sui clienti, e le barriere strutturali all'ingresso di nuovi competitor nel mercato della produzione di aeromobili consentiranno alla società di generare profitti elevati nel lungo periodo”, aggiunge Huey.

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Boeing Co131,26 USD-5,37Rating
Lockheed Martin Corp413,07 USD-2,13Rating

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia