Nuovo fair value per Apple e Tesla dopo lo stock split

Gli analisti di Morningstar hanno aggiustato la valutazione delle due società all’indomani del frazionamento delle loro azioni. Entrambi i titoli sono scambiati a premio.  

Francesco Lavecchia 01/09/2020 | 15:02

Negli ultimi 12 mesi Apple e Tesla hanno visto salire la loro capitalizzazione di mercato rispettivamente del 150% e del 1,007%. Il livello dei loro prezzi era diventato troppo alto e rischiava di scoraggiare l’acquisto da parte degli investitori retail, da qui la decisione del management di operare uno stock split. Anche se, diversamente dal passato, queste operazioni hanno perso un po' d’importanza, la maggior parte delle piattaforme di trading consente ora la compravendita di frazioni di azioni.

Il giudizio su Apple
In seguito allo stock split nel rapporto di 4 a 1, gli analisti di Morningstar hanno modificato il fair value di Apple che ora è pari a 71 dollari (da 285 dollari, report aggiornato al 31 agosto 2020). Il titolo continua a essere scambiato a premio dell’81%.

“Anche se l’azienda resta ben posizionata nel breve termine, dato l'imminente lancio del nuovo iPhone 5G e le buone prospettive di crescita per i segmenti Mac e iPad, che a causa dell’emergenza Covid hanno beneficiato del trend positivo nello smart working e nella didattica a distanza, consigliamo agli investitori di avere un atteggiamento molto prudente sul titolo. Il mercato sembra aver largamente scontato queste dinamiche, come testimonia il +125% realizzato dai minimi di metà marzo, e sarebbe opportuno aspettare che ci sia un margine di sicurezza più ampio rispetto al fair value prima di entrare sul titolo”, dice Abhinav Davuluri analista azionario di Morningstar. 

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Apple Inc106,84 USD-3,17
Tesla Inc442,15 USD4,42

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies