I 5 errori più comuni quando si investe in fondi

Preoccuparsi dei rendimenti di breve termine, puntare troppo su fondi di nicchia, non avere un piano di investimento, sovrastimare le proprie abilità e rincorrere le news giornaliere sono alcune delle principali cause di perdita in portafoglio.

Francesco Lavecchia 16/06/2020 | 07:30

Imparare dai propri errori è importante. Ma cercare di evitarli è anche meglio, specie se in ballo ci sono i nostri risparmi. Per questo motivo la raccomandazione è sempre quella di agire con cautela e di farsi affiancare da professionisti del mestiere al fine di evitare di commettere passi falsi che potrebbero intaccare il nostro patrimonio.

Russel Kinnel, Direttore della Manager Research di Morningstar, fa luce sui cinque degli errori più comuni fatti da chi investe in fondi comuni di investimento.

Errore n.1:  Reagire ai rendimenti di breve termine
La paura è uno dei peggiori nemici degli investitori e spesso li induce a commettere l’errore di reagire velocemente ai movimenti del mercato. L’andamento delle Borse nel breve periodo è imprevedibile, quindi tali decisioni spesso si traducono in perdite. Quando impazzano le vendite sui listini la tentazione è quella di mettere al sicuro i nostri soldi e rimanere liquidi, ma questo rischia di farci perdere il prossimo rally e di non approfittare delle occasioni che si creano quando il mercato è fortemente ribassista. Un altro comportamento sbagliato è quello di fare un alto turnover del portafoglio in base alle performance a breve dei fondi, sostituendo il comparto che ha registrato il rendimento a un anno più basso con il migliore in classifica. Quello che si sta facendo in questo modo, infatti, è comprare ai massimi e vendere ai minimi.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli altri articoli della Settimana Speciale sulla Finanza comportamentale

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies