H2O Allegro, l’Analyst rating scende a Negative

IL FONDO DELLA SETTIMANA. Le turbolenze del mercato a marzo hanno portato il comparto a perdere oltre il 25% in una sola seduta, oltre ad altri significativi ribassi. I rischi crescenti non sono stati adeguatamente tenuti sotto controllo dal risk management.

Sara Silano 06/04/2020 | 12:10
Facebook Twitter LinkedIn

Gli analisti di Morningstar hanno assegnato il rating Negative al fondo H2O Allegro, che era finito sotto revisione il 16 marzo. In precedenza, il giudizio era Neutral. L’aggiornamento è contenuto in un report del 3 aprile, curato da Matias Möttölä, Associate Director for Multi-Asset and Alternatives Manager Research, il quale precisa: “Sono aumentate le prove di una stewardship insoddisfacente e dell’assunzione di rischi crescenti da parte di H2O Asset management, anche dopo le preoccupazioni relative alle obbligazioni societarie illiquide emerse a metà 2019. Le aggressive scommesse macro, non adeguatamente tenute sotto controllo dal risk management, hanno generato forti perdite durante le turbolenze dei mercati a marzo,”.

Sono queste le ragioni principali che hanno spinto il team di ricerca di Morningstar a ridurre il rating per tutte le classi del fondo, che ingloba, nella sua strategia, le visioni della casa di gestione su titoli governativi e valute, facendo largo uso della leva finanziaria attraverso strumenti derivati.

Troppo potere nelle mani dei gestori
A marzo 2020, il fondo ha sofferto perdite significative per tre volte in sei giorni, arrivando a segnare - 25,4% in una sola seduta. “Pensiamo che ci sia troppo potere nelle mani dei gestori”, afferma Möttölä. “Un esempio è rappresentato dal fatto che il risk management non può obbligare i portfolio manager ad aggiustare le loro esposizioni immediatamente, quando viene superato un limite di rischio a causa di movimenti di mercato. Anche Natixis, che detiene la partecipazione di maggioranza in H2O, continua ad avere difficoltà a controbilanciare significativamente la fame di rischio dei gestori”.

I precedenti
Gli analisti di Morningstar avevano già messo sotto revisione il fondo a giugno 2019, per poi abbassare il giudizio a Neutral a seguito della decisione del team di gestione di investire una parte del portafoglio in corporate bond illiquidi e ad alto rischio, tutti collegati al finanziere tedesco Lars Windhorst, che aveva generato preoccupazioni sulla robustezza del processo di selezione utilizzato. Il valore di queste emissioni era stato poi ridotto, ma i titoli sono rimasti in portafoglio. Inoltre, i revisori avevano notato infrazioni alle regole di concentrazione del rischio di controparte over-the-counter.

La questione centrale, dunque, dicono gli analisti di Morningstar, non è l’esperienza del team guidato dai fondatori di H2O AM, Bruno Crastes (attualmente amministratore delegato) e Vincent Chailley (responsabile investimenti), ma nella stewardship, un termine inglese che potremmo tradurre con “buon governo” del fondo.

Leggi il report redatto da Matias Möttölä il 3 aprile 2020.

Per informazioni sul codice etico degli analisti e la metodologia, clicca qui.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Visita il nostro sito dedicato ai servizi e alle soluzioni di ricerca e selezione fondi.

Clicca qui.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia