I gestori americani puntano su finanza e industriali

L’aggiornamento dei portafogli degli Ultimate Stock Picker nel quarto trimestre conferma la fiducia dei fund manager Usa verso questi due settori. In crescita anche i favori per i comparti beni di consumo ciclici e difensivi.

Francesco Lavecchia 17/03/2020 | 00:32
L'analisi si riferisce al quarto trimestre del 2019 ed è dunque antecedente al recente calo delle Borse.

 

Finanza e industriali restano i preferiti dei fund manager americani. L’analisi dei portafogli degli Ultimate Stock Pickers (26 tra i migliori gestori secondo gli analisti di Morningstar) alla fine del quarto trimestre mostra come i due comparti siano fortemente sovrappesati rispetto alla rilevanza sul mercato americano nel suo complesso (rappresentato dall’indice S&P 500). In aumento anche la presenza dei titoli consumer defensive e consumer cyclical (ciascuno con un peso attorno al 10% del patrimonio complessivo) e di quello materie prime. Al contrario, i titoli telecom, real estate e utility riscuotono scarsa fiducia, come testimonia il deciso sottopeso rispetto all’S&P 500.

Le scelte dei gestori
Analizzando nel dettaglio le operazioni di acquisto e vendita dei fund manager, gli analisti di Morningstar hanno stilato una lista dei titoli detenuti con maggior convinzione (considerato il numero di fondi che li hanno in portafoglio e la percentuale rispetto al totale del patrimonio gestito). Nonostante il sovrappeso di finanziari e industriali, sono tecnologiche le tre stock più presenti nei portafogli degli Ultimate Stock Pickers: Alphabet, Microsoft e Apple (rispettivamente in 17, 15 e 11 dei 26 analizzati). Il settore finanza piazza nella Top-10 quattro azioni: Bank of America, Wells Fargo, Berkshire Hathaway e JPMorgan Chase.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar