Indici low carbon, chi è pronto (e chi no)

Il 2020 può essere l’anno cruciale nell’Unione europea. Le aziende italiane, però, hanno ancora molta strada da fare nella valutazione e misurazione dei rischi. Intanto, i panieri globali a basse emissioni battono i tradizionali.

Sara Silano 17/10/2019 | 09:52

Indici low carbon, chi è pronto e chi no

I rischi climatici sono sotto gli occhi di tutti. Quello che sta accadendo al ghiacciaio Planpincieux sul versante italiano del Monte Bianco è solo l’ultimo di una serie di eventi causati dal surriscaldamento del pianeta. Meno evidenti sono i pericoli per le imprese e i loro finanziatori derivanti dalla transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio. Eppure, la normativa in Europa muove in questa direzione a grandi passi. D’altra parte, l’Unione è stata la prima regione al mondo a creare nel 2005 un mercato per la negoziazione di certificati sulla CO2. Inoltre, la neo-presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, si è impegnata ad aumentare entro il 2021 i target per la riduzione dei gas serra in linea con l’Accordo di Parigi (COP21), di fronte a un Parlamento con una significativa componente “verde”.

I nuovi benchmark climatici
La stessa Commissione intende adottare entro il 2020 gli atti delegati sui nuovi benchmark climatici, dopo che il Technical expert group (Teg) ha pubblicato la sua relazione finale lo scorso 30 settembre. Il documento contiene una serie di requisiti minimi per le due tipologie di panieri, EU Climate Transition Benchmark (EU CTB) e EU ParisAligned Benchmark (EU PAB). Entrambi dovranno dimostrare una significativa diminuzione della quantità di emissioni di gas serra in portafoglio rispetto all’universo di riferimento (il livello minimo è fissato al 30% per il primo e al 50% per il secondo). Inoltre, avranno l’obbligo di essere esposti a settori rilevanti per la lotta al cambiamento climatico: in pratica non potranno semplicemente uscire dalle industrie ad “alto impatto” (energia) ed entrare in quelle a “basso impatto” (farmaceutiche). La misurazione del raggiungimento degli obiettivi dovrà essere fatta annualmente. I benchmark non potranno investire in comparti controversi come le armi, in aziende che hanno violato principi globali (ad esempio il Global Compact delle Nazioni Unite) o coinvolte in incidenti gravemente dannosi per l’ambiente. Ulteriori esclusioni sono previste per l’indice ParisAligned con riferimento ai ricavi derivanti da attività carbonifere, petrolifere, gas naturale e ad alta carbon intensity per la generazione di elettricità.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar