Benvenuti sul nuovo sito Morningstar.it! Scopri quali sono i cambiamenti e come le nuove funzionalità ti possono aiutare ad avere successo negli investimenti.

Falsi miti: Alto rischio uguale alto rendimento

L’evidenza empirica dimostra che nel lungo periodo i titoli meno volatili sovraperformano quelli rischiosi. Ciò che conta è costruire un portafoglio ben diversificato ed efficiente.

Valerio Baselli 03/10/2019 | 14:48

 

 

Valerio Baselli: Vuoi guadagnare di più? Devi rischiare di più! Perché più alto è il rischio maggiore sarà il rendimento, giusto? Non proprio.

Nel 2012, questi due signori hanno pubblicato un’analisi dal titolo Low risk stocks outperform within all...

In sostanza, quello che hanno fatto è stato studiare i rendimenti di ben 33 mercati azionari dal 1990 al 2011. 21 anni...sono tanti!  Sapete cos’hanno scoperto? Che le azioni meno volatili, quindi meno rischiose, hanno sovraperformato quelle ad alto rischio.

So cosa state pensando. Markowitz non ha vinto il premio Nobel sostenendo che all’aumentare del rischio cresce anche il rendimento?

Sono costretto a ripeterlo: non proprio. In realtà, Harry Markowitz parla di frontiera efficiente e di portafogli molto diversificati. Questi portafogli hanno un rendimento potenziale massimo dato dal loro livello di rischio. L’obiettivo è quello di massimizzare il rendimento minimizzando il rischio. Non il contrario.

Certo, aumentando il livello di rischio si aumenta anche il rendimento massimo potenziale, ma prima di tutto occorre avere un portafoglio ben diversificato ed efficiente. Inoltre, è sempre bene ricordare che si sta parlando di rendimento massimo potenziale (e sottolineo potenziale). Allo stesso tempo, se si rischia di più, bisogna tenere a mente che si aumentano anche le perdite potenziali. (questo tendiamo a dimenticarlo!)

Morale della storia: prima di assumersi più rischi, è bene costruire un portafoglio ben diversificato ed efficiente, perché è questo che fa la differenza sul lungo periodo.

Ah, se siete ancora svegli, il titolo dello studio è Low risk stocks outperform within all observable markets of the world.

Guarda il video Falsi miti: Solo i ricchi possono investire

Guarda il video Falsi miti: Fatti furbo, anticipa il mercato

Guarda il video Falsi miti: Un PAC è sempre una buona idea

Guarda il video Falsi miti: I nomi “caldi” sono sempre “buy”

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar