Benvenuti sul nuovo sito Morningstar.it! Scopri quali sono i cambiamenti e come le nuove funzionalità ti possono aiutare ad avere successo negli investimenti.

Le piccole possono essere disruptive. Ma attenti ai prezzi

Le small cap sono un buon sistema per inseguire i cambiamenti della società e dei mercati. Le valutazioni a livello globale sembrano alte. Negli Usa si sono aperte delle possibilità.

Marco Caprotti 11/09/2019 | 12:40

 

Blockchain, intelligenza artificiale, trasformazioni demografiche, lotta ai cambiamenti climatici. Sono solo alcune delle tendenze secolari che stanno trasformando il modo in cui viviamo. Questi fattori cosiddetti disruptive possono essere seguiti con le small cap? E le valutazioni di questo segmento di investimento sono interessanti?

 

“Il mondo sta cambiando rapidamente”, dice Matthew Dobbs, Head of Global small cap di Schroders. “Con l’innovazione e gli sviluppi tecnologici che avanzano a un ritmo mai visto in precedenza, i vecchi settori sono molto sotto pressione. I nuovi competitor con tecnologie più avanzate possono rapidamente destituire le società consolidate che hanno dominato all’interno del loro settore per decenni. L’inarrestabile crescita di Amazon e il declino dei centri commerciali Usa sono una chiara dimostrazione di questa tendenza. Sebbene non ne siano immuni, le small-cap possono beneficiare di questa disruption. Queste società infatti subiscono meno il peso della struttura di management e i timori di perdere i volumi di vendite o fette di mercato introducendo nuovi prodotti: un problema importante per i colossi ben consolidati”.

 

Occhio ai prezzi
Dal punto di vista delle valutazioni, tuttavia, bisogna fare attenzione a dove si guarda. Come per i mercati emergenti, infatti, quello delle piccole aziende non è un asset di investimento omogeneo e, a differenza delle società a grande capitalizzazione, può essere condizionato dalle vicende domestiche.

 

L’andamento dell’indice Morningstar Global Large Cap, messo a confronto con il paniere relativo alle Small cap mostra che fra i due universi, da inizio anno, non c’è una grande differenza di performance: il primo da gennaio (fino al 10 settembre e calcolato in euro) ha guadagnato il 19,85% mentre il secondo ha segnato +19,6%.

 

Indici Morningstar Global Large cap e Global Small cap a confronto
grafico small cap

 

Dati in euro aggiornati al 10 settembre 2019
Fonte: Morningstar Direct

 

Occasioni Usa?
Diversa la situazione negli Stati Uniti. Oltre l’Atlantico, l’indice dedicato alle Large cap ha guadagnato il 24,5% contro il +21% segnato dal paniere Small cap. La differenza non è enorme, ma conferma il cambiamento di passo registrato fra fine maggio e inizio giugno quando le aziende a piccole capitalizzazione, dopo aver corso da inizio 2019, hanno iniziato a fare peggio delle grandi società. Una inversione giustificata anche dal peggioramento della situazione congiunturale degli Usa.

 

Indice Morningstar Usa Large cap e Usa Small/Mid cap a confronto
Small globali

Dati in euro aggiornati al 10 settembre 2019
Fonte: Morningstar Direct

 

“L’andamento della small cap Usa non è stato buono ultimamente e questo offre delle opportunità”, spiega Alec Lucas, Senior manager research analyst di Morningstar Research Services LLC, secondo cui un occhio alla storia potrebbe fornire un motivo in più per guardare alle small cap a stelle e strisce. “Le azioni delle grandi società come Microsoft hanno fatto meglio delle piccole molte volte negli ultimi anni”, spiega. “Il trend è stato così pronunciato che negli ultimi 12 mesi (fino a giugno 2019) il guadagno del 10,9% del paniere mega cap Russell Top 200 ha battuto quello dell’indice small cap Russell 2000 di 14,2 punti percentuali”. A parte il periodo fra ottobre 2013 e novembre 2014, si tratta del gap maggiore registrato fra i due indici nel corso di un anno. “La differenza fra oggi e allora è che nel periodo 2013-2014 gli utili a un anno delle mega cap venivano trattati con uno sconto del 13-17% rispetto a quelli delle piccole aziende. Ora quegli earning costano il 16% in più. Acquistare small cap potrebbe ancora una volta premiare gli investitori di lungo periodo più delle mega cap se la storia si dovesse ripetere, come è accaduto nel corso degli ultimi due decenni”.

Nella tabella sotto sono elencati i fondi della Categoria Morningstar Usa Small cap con Analyst rating positivo.

 

tabella small cap usa

 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Amazon.com Inc1.742,59 USD0,18
Microsoft Corp150,37 USD0,27

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar