Benvenuti sul nuovo sito Morningstar.it! Scopri quali sono i cambiamenti e come le nuove funzionalità ti possono aiutare ad avere successo negli investimenti.

Idee per la cedola nell’healthcare

Pfizer e Bristol-Myers Squibb Company promettono un’alta crescita degli utili e un dividendo sicuro. I titolo sono scambiati a sconto sul mercato.

Damien Conover, CFA 12/03/2019 | 13:42

 

 

Quando si considera un investimento, il rendimento da dividendo è una componente molto importante. Tra le società farmaceutiche di grossa capitalizzazione ci sono poche società come Pfizer e Bristol in grado di garantire una cedola sicura. Entrambe sono ben posizionate per macinare buoni tassi di crescita dei ricavi e le rispettive stock sono sottovalutate dal mercato e hanno un dividend yield superiore al 3%. Crediamo che Pfizer e Bristol garantiscano non solo un buon andamento degli utili, ma anche una disciplinata politica di dividendo. E per entrambe la spinta arriva dalla loro offerta di farmaci di nuova generazione. 

Bristol ha un forte focus sul segmento dei farmaci oncologici ed è alle prese con l’acquisizione di Celgene, un accordo che pensiamo possa andare a buon fine e che potrebbe permetterle di rafforzare la sua posizione di vantaggio all’interno del settore. Pfizer, invece, è una società con un business un po’ più diversificato. Anch'essa è molto esposta al segmento oncologico, ma è anche molto presente in altre aree. Potremmo dire, infatti, che Pfizer sceglie di investire lì dove vede dei bisogni medici insoddisfatti. Condizione, questa, molto importante per la determinazione del prezzo dei suoi farmaci. Il forte potere contrattuale nei confronti dei clienti dovrebbe dunque alimentare la crescita degli utili aziendali e sostenere il rendimento complessivo dei dividendi di Pfizer.

Nella valutazione di un investimento in azioni sono importanti sia la componente dell'apprezzamento del capitale che quella legata al dividend yield e i titoli Pfizer e Bristol appaiono ben posizionati su entrambi i fronti.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Damien Conover, CFA  Damien Conover, CFA, is an associate director for Morningstar.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar