Europa in portafoglio

Iliad, Sodexo e KBC Group abbinano un’alta redditività del business a valutazioni di mercato molto convenienti.  

Francesco Lavecchia 12/03/2019 | 13:29

Uno dei sistemi per investire in Europa è puntare sulla voglia di rivalsa di alcuni titoli particolarmente penalizzati dalle Borse nel 2018. Iliad, Sodexo e KBC Group hanno perso, rispettivamente, il 38%, il 17% e il 16% e ora sono scambiate a prezzi di mercato molto convenienti.

Iliad, ricavi in aumento a un ritmo del 4%
Iliad è il secondo operatore francese nel segmento della banda larga e il quarto in quello mobile. Gli analisti di Morningstar valutano il Moat delle aziende del comparto telecom in rapporto alla scala di produzione, che permette di ammortizzare i costi fissi legati alla gestione della rete, e alla qualità degli asset. Iliad non riesce a replicare le economie di scala dei leader del settore come Orange ma, a differenza di questa, che risente del fatto di essere ancora una società a partecipazione statale (con una quota del 23% nel capitale sociale), non è tenuta a mantenere la gestione di alcuni servizi in aree poco profittevoli e può intervenire sui costi del personale. Per queste ragioni riesce comunque a mantenere rendimenti del capitale superiori alla media.

La strategia del gruppo è stata quella di sfruttare il suo forte posizionamento nel mercato broadband, nel quale riesce ad ottenere una solida crescita dei ricavi e margini di profitto elevati, per investire in altri mercati come quello wireless in Francia, prima, e ora anche Italia. Questa politica ha prodotto importanti risultati in patria e ha avuto un grande successo anche nel Belpaese, dove a fine agosto ha tagliato il traguardo di 1,5 milioni di clienti. “Ci aspettiamo che, a fronte di un rallentamento della crescita dei sottoscrittori in Francia, l’azienda registri un aumento dei clienti in Italia e una crescita del fatturato a causa del maggior peso dei servizi a più alto valore aggiunto. Sulla base delle nostre previsioni per i prossimi cinque anni, che indicano un progresso medio dei ricavi del 4% e un margine Ebit attorno al 15%, stimiamo un fair value pari a 143 euro”, dice Allan C. Nichols di Morningstar (report aggiornato al 4 settembre 2018).

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar