VIDEO: Il vero “impatto” è nel green bond

Gianluca Manca (Eurizon) spiega le origini dell’impact investing e i mezzi a disposizione degli investitori per misurare gli effetti delle loro scelte finanziarie. Questi strumenti di debito, sostiene, sono a oggi il prodotto più raffinato ed efficace in questo campo.

Valerio Baselli 13/02/2019 | 09:46
Facebook Twitter LinkedIn

 

Quando parliamo di investimenti sostenibili, o ESG, ci riferiamo a un universo estremamente eterogeneo di strategie e processi d’investimento, tra cui spicca l’impact investing.

Gianluca Manca, responsabile sustainability di Eurizon Capital, ci ha spiegato di cosa si tratta e com’è nato. Oggi, sostiene, non ci sono molte società in grado di offrire un fondo del genere, si tratta più che altro di un prodotto di nicchia. Tra questi, spiccano i comparti dedicati ai green bond, che grazie alla loro struttura e regolamentazione si prestano naturalmente all’investimento a impatto.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.