Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

VIDEO: La Brexit ora fa paura

Per il professor Angelo Baglioni (Università Cattolica di Milano) le probabilità che Londra e Bruxelles trovino un accordo sono molto basse. Con un “no deal” il Regno Unito rischia di entrare in recessione e gli intermediari finanziari perderebbero il “passaporto” europeo.

Valerio Baselli 07/02/2019 | 10:30
Facebook Twitter LinkedIn

 

Da due anni e mezzo la Brexit è una sorte di telenovela che non lesina colpi di scena. L’ultimo in ordine di tempo è la sconfitta di Theresa May in Parlamento, il che obbliga Londra e Bruxelles a un nuovo round di negoziati che si annunciano molto complessi, in particolare per quello che riguarda la questione del confine irlandese. Qual è ad oggi la conclusione più probabile? L’economia britannica rischia davvero di entrare in una spirale recessiva a seguito di un no deal? E quali potrebbero essere invece le conseguenze per la City e per gli investitori?

Ne abbiamo parlato con Angelo Baglioni, docente ordinario di Economia Politica presso la Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.