Nuovi rating per Vodafone e STM

La presentazione dei bilanci è sempre un’ottima occasione per andare a rivedere i fomndamentali e le valutazioni dei titoli azionari. Dopo la prima ondata di result, gli analisti di Morningstar ne hanno approfittato per aggiornare le analisi, fra gli altri, del gruppo di telefonia e del colosso dei chip.

Marco Caprotti 29/01/2019 | 12:20

Il rating Morningstar su Vodafone è passato da 4 a 5 stelle dopo la deludente trimestrale che ha prodotto un indebolimento delle quotazioni. La società ha comunicato ricavi complessivi in calo di circa 800 milioni di euro a 10,99 miliardi (-6,8%) a causa dell'adozione dei principi contabili Ifrs 15, della vendita delle attività del Qatar e della dinamica sfavorevole dei cambi. Nello stesso periodo la crescita dei ricavi da servizi a livello organico è stata dello 0,1% a 9,78 miliardi. Intanto il Ceo Nick Read ha annunciato che il gruppo ha deciso di sospendere l'acquisto da Huawei Technologies di prodotti utilizzati per la rete wireless. In Italia, i ricavi complessivi sono calati del 2,8% a 1,52 miliardi, mentre a livello organico c'è stata una flessione dei ricavi da servizi del 4,6%. Sul fronte delle aspettative, Vodafone ha confermato la guidance di crescita del 3% dell'Ebitda adjusted nell'intero esercizio che si chiude a marzo e una generazione di cassa di circa 5,4 miliardi di euro. “Mentre le revenue scendevano, il gruppo ha visto crescere il numero di abbonati”, spiega Allan C. Nichols, analista di Morningstar in un report del 25 gennaio 2019 in cui al titolo dà un fair value di 250 pence. “Nel trimestre ha aggiunto 747mila utenti nel segmento mobile e 341mila nella banda larga. Questi segnali ci danno la sicurezza che il business di Vodafone stia migliorando”.

Vodafone (in EUR)

voda

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies