Le strategie ESG si fanno strada in Europa

L’industria ha intrapreso la via dell’integrazione dei fattori di sostenibilità all’interno dei portafogli. Perdono terreno gli approcci più “anziani” basati sull’esclusione e sulle norme internazionali. Forte incremento dell’impact investing in Italia.

Sara Silano 23/01/2019 | 09:46

In due anni, l’industria europea degli investimenti sostenibili ha subito profondi cambiamenti. Secondo il rapporto Eurosif 2018, pubblicato lo scorso novembre, alcune strategie mostrano una chiara leadership. Innanzitutto, quelle caratterizzate dall’integrazione dei fattori ESG (Environmental, social e governance) nei processi di costruzione del portafoglio hanno registrato un tasso annuo di crescita composto del 27% tra il 2015 e il 2017, un ritmo che nessun altro approccio è riuscito a tenere. In secondo luogo, ha assunto un ruolo di primo piano la partecipazione attiva degli investitori istituzionali nelle aziende per spingerle verso una maggiore responsabilità sociale (engagement e voting).

Le strategie SRI in Europa

L’esclusione perde terreno
Ma il cambiamento di direzione verso un impegno più attivo si vede soprattutto nella diminuzione delle strategie di esclusione (quelle che non mettono in portafoglio settori come le armi, il tabacco, il gioco d’azzardo, ecc.), le più antiche e con i maggiori asset in gestione. Eurosif stima un patrimonio nel 2017 di circa 9.500 miliardi di euro, contro gli oltre 10 mila miliardi del 2015. “Pensiamo sia il segnale di una crescente sofisticazione nell’industria”, si legge nel report. “Anche se servono ulteriori analisi per comprendere il fenomeno”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies