I rating dei fondi ad alto dividendo

Quattro Silver e un Bronze. Sono questi i giudizi assegnati ai comparti specializzati in titoli con elevate cedole che sono coperti dalla ricerca Morningstar e disponibili per gli investitori italiani.

Marco Caprotti 21/11/2018 | 10:03

Silver
Kempen (Lux) Global High Dividend A. ”Il team di gestione applica una filosofia tradizionale che si focalizza sul dividend yield, le valutazioni e la disciplina dei bilanci”, spiega Jeffrey Schumacher, fund analyst di Morningstar in un report del 10 gennaio 2018. “I titoli candidati a entrare nel portafoglio devono dare un rendimento da cedola di almeno il 3,3% e vengono venduti quando il livello scende al di sotto del 3%. Questo tetto riduce il numero di opportunità di investimento e può limitare le scelte del gestore. Tuttavia è un fattore che dà grande disciplina al processo di gestione”.

M&G Global Dividend USD A Acc. “L’approccio del fondo è basato su una crescita dei dividendi nel lungo termine e sull’ottenimento di uno yield superiore a quello dell’indice MSCI World”, spiega Jeffrey Schumacher in un report del 9 febbraio 2018. “Di conseguenza il fondo mette nel mirino società che siano in grado di far crescere la cedola costantemente, mentre evita quelle che potrebbero non essere capaci di farlo anche se al momento danno un buon yield. L’approccio è basato sullo stock picking. Le società emittenti devono mostrare una solida disciplina per quanto riguarda i bilanci e le potenzialità di crescita dei dividendi. Anche le valutazioni sono importanti. Il gestore cerca di costruire un portafoglio diversificato che sia in grado di dare risultati in qualsiasi condizione di mercato”.

Deutsche Invest I Top Dividend NC. “Il focus del fondo è su società di qualità che possano pagare un dividendo in crescita in maniera sostenibile, mentre il manager cerca di gestire in maniera attenta i rischi di downside”, spiega Schumacher in un report del 27 novembre 2017. “Il gestore riceve un notevole aiuto da parte del team dedicato all’income equity, formato da quattro gestori regionali e cinque analisti. Il processo di investimento è in piedi da più di un decennio ed è stato sempre ben eseguito”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies