I profitti giustificano le valutazioni Usa?

I bilanci delle aziende quotate a Wall Street sono migliorati. Merito, soprattutto, dei risultati dell’hi-tech. Ma in futuro, dicono gli analisti di Morningstar, per alcune società bisognerà considerare i tassi e i salari.

Marco Caprotti 07/11/2018 | 10:41

La tecnologia non è l’unico sistema. Ma, alla luce della trasformazione che hanno subito i mercati Usa negli ultimi anni, è un valido metro di misura per capire se le alte valutazioni dell’equity a stelle strisce sono giustificate. “Noi abbiamo sempre preferito stare con i piedi per terra ragionando in termini di stime di fair value basate sui fondamentali”, spiega Marta Norton, Senior fund analyst di Morningstar. “Da qualche tempo la nostra analisi fondamentale ci dice che i prezzi delle azioni Usa, nell’insieme, hanno corso oltre ogni giustificazione fondamentale. Tuttavia, quando la situazione cambia, dobbiamo essere pronti a mutare opinione”.

Più spazio all’hi-tech
E per capire come le cose siano cambiate basta guardare l’andamento storico dell’incidenza targata Facebook, Amazon, Alphabet (Google), Microsoft e Apple nell’indice S&P500 (il principale paniere americano). All’inizio del 2013 i big five valevano il 4,41% della capitalizzazione del basket. Un anno dopo il peso era arrivato al 5,99% per raggiungere il 7,71% all’inizio del 2017. Nel terzo trimestre del 2018, i titoli in questione pesano oltre il 14,6% (i primi 10 arrivano al 18,48%).

“Le società tecnologiche chiedono sempre maggiore spazio sui mercati e, al momento, sono quelle che registrano più profitti delle altre”, dice l’analista. Una parte della spiegazione è nella trasformazione che ha subito il tessuto imprenditoriale Usa. L’information technology ha iniziato a diventare il più importante settore americano circa 20 anni fa. E da allora ha guadagnato rilievo e quote di mercato in ogni altro comparto economico lasciando fuori, almeno per ora, finanza (ma fin-tech e blockchain potrebbero presto cambiare le cose) ed energia. “Le azioni hi-tech, tra l’altro, sono quelle che sempre di più si fanno notare quando si parla di vantaggio competitivo Ampio nel nostro Morningstar Economic Moat Rating”, dice Norton. “Presi insieme, tutti questi elementi ci portano a dire che la trasformazione del mercato verso una composizione più tecnologica ha un forte impatto sugli investitori”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Alphabet Inc A1.498,37 USD-0,44
Amazon.com Inc3.167,46 USD-1,78
Apple Inc444,45 USD-2,45
Facebook Inc A268,44 USD1,19
Microsoft Corp212,48 USD-1,79

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies