Ricambi di valore

I titoli dei rivenditori di autopart hanno subito il crollo delle azioni delle quattroruote e la possibile concorrenza di Amazon. Ora, dicono gli analisti di Morningstar, nel segmento ci sono sconti interessanti.

Marco Caprotti 26/06/2018 | 15:26
Facebook Twitter LinkedIn

Fattori politici e trasformazioni tecnologiche stanno cambiando il quadro del settore automotive. Da una parte ci sono, negli Stati Uniti, i controversi dazi alle importazioni di auto straniere proposti dal presidente, Donald Trump. Dall’altra si trovano gli sviluppi tecnologici legati alle auto a guida autonoma e ai veicoli elettrici. “Una serie ininterrotta di elementi innovativi e di sviluppi, anche legislativi, continuano a cambiare lo scenario nel quale si muovono le aziende del settore e gli investitori”, spiega Vikrham Barhat, analista di Morningstar. “Ci sono segnali, tuttavia che il comparto stia uscendo più forte di prima da tutto questo”.

L’area da guardare restano gli Stati Uniti, dove le vendite di veicoli nel primo trimestre, secondo la National Automobile Dealers Association (che raccoglie i rivenditori Usa), sono salite di oltre il 2% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. In Europa, invece, secondo i dati dell’Acea (l’associazione dei costruttori del Vecchio continente) nel primo quarter il progresso è stato dello 0,6%

In Borsa, l’indice Msci Automobile (in euro), dopo un 2016 praticamente piatto nel 2017, ha segnato +7,7% e, da gennaio, ha guadagnato quasi l’1%. Il sottopaniere dedicato ai produttori di componenti dopo un 2016 difficile (-2,06%), l’anno scorso ha corso molto (+17%) per poi tornare a indebolirsi da gennaio (-3%).

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Advance Auto Parts Inc211,21 USD2,70Rating
Amazon.com Inc3.380,05 USD1,09Rating
AutoZone Inc1.683,76 USD2,48Rating
Genuine Parts Co122,34 USD1,02Rating

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies