I Premia fund non sono fondi a premio

Adottano strategie alternative basate sui fattori di stile, spesso quantitative. Sono giovani, ma sempre più popolari. Tuttavia, è meglio non fermarsi all’etichetta.

Sara Silano 17/05/2018 | 10:11
Facebook Twitter LinkedIn

La regola per gli investitori è sempre la stessa: investire in quello che si comprende. Ma l’industria non è spesso di aiuto. Tanti neologismi, specchietti per le allodole e spot accattivanti finiscono per confondere le idee, soprattutto quando si esce dalle strategie tradizionali azionarie o obbligazionarie. Dopo absolute return e smart beta, il nuovo slogan sembra essere Premia fund. Intendiamoci, questi strumenti non sono da escludere a priori; al contrario possono trovare un loro posto in portafoglio. Tuttavia, è necessario indagare cosa c’è dietro la strategia, non fermandosi all’etichetta.

Un premio per il rischio
La nozione di “premio” non è nuova in finanza e viene utilizzata dagli analisti quantitativi per indicare il “ritorno atteso” di diverse tipologie di investimenti. In genere è calcolato tenendo conto dei rendimenti passati, delle condizioni economiche e di altri aspetti tecnici tipici di ciascun strumento. Riferito ad azioni e obbligazioni, indica quanto ci si può aspettare di guadagnare rispetto a un’attività priva di rischio (ad esempio, i titoli di stato tedeschi) per il rischio assunto.

“Nel 2018 siamo andati oltre questo concetto base”, spiega Matias Möttölä, direttore associato della Morningstar Manager research in un recente report sul tema. “Sul mercato europeo sono stati lanciati molti fondi che cercano di trarre profitto da fattori “di stile” (o alternativi) come le valutazioni (value), le dimensioni (size), la bassa volatilità (low volatility) e il momentum. Alcuni studi, infatti suggeriscono che possano determinare un profilo di rischio/rendimento migliore nel lungo periodo”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
AQR Style Premia UCITS A USD79,33 USD0,29Rating
AXAWF Chorus Mlt Strat A Cap EUR H pf96,54 EUR0,16Rating
BSF Style Advantage D2 EUR83,97 EUR0,29Rating
LFIS Vision UCITS Premia I EUR954,67 EUR-0,07Rating

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy