Amazon crea occasioni tra i consumer

L’accordo raggiunto per l’acquisto di Whole Food ha fatto precipitare le valutazioni del comparto beni di consumo difensivi. Ecco come approfittarne.

Francesco Lavecchia 20/06/2017 | 15:06

Amazon fa crollare i consumer defensive, ma per gli investitori potrebbe non essere un male. L’acquisizione di Whole Food, catena americana di supermercati con quasi 500 punti vendita in Nord America e nel Regno Unito, rafforza il posizionamento del colosso online anche nell’offerta di prodotti alimentari e rischia di mettere in crisi i retailer tradizionali. L’indice Msci World Food&Staples Retail ha ceduto quasi il 4% (rendimenti in euro), ma ci sono titoli (è il caso, ad esempio, di The Kroger) che hanno lasciato sul terreno oltre il 20% della loro capitalizzazione di mercato.

“La preoccupazione degli investitori è giustificata, poiché l’ingresso di Amazon potrebbe aumentare in maniera significativa il livello della concorrenza all’interno del segmento alimentare. Prima di questo accordo avevamo segnalato le difficoltà del comparto, a causa della deflazione e dell'ingresso sul mercato di Aldi e Lidl, ma l’acquisizione di Whole Foods promette di aumentare ulteriormente la pressione sui prezzi e dunque di restringere i margini di profitto”, dice John Brick analista azionario di Morningstar.

Il forte sell-off sul mercato ha contribuito a far scendere la valutazione di stock che, grazie alla forte posizione di vantaggio all’interno del settore, promettono di generare rendimenti del capitale elevati anche nei prossimi anni. Wal-Mart Stores (WMT), ad esempio, ha ceduto il 5,39% (in euro) nell’ultima ottava e questo ha fatto scendere il suo rapporto Prezzo/Fair value a 0,92.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Amazon.com Inc3.148,00 USD0,29
Koninklijke Ahold Delhaize NV26,36 EUR5,48
Wal-Mart Stores Inc129,60 USD-1,55
Whole Foods Market Inc  

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies