Lunedì positivo per le Borse

Eurolandia chiude in rialzo anche grazie alla buona intonazione dei minerari. Milano guadagna l'1,25% sostenuta dagli acquisti sui bancari. Avvio con il segno più per Wall Street.

Francesco Lavecchia 11/04/2016 | 17:48
Facebook Twitter LinkedIn

Le Borse europee hanno chiuso in rialzo con l’Eurostoxx 50 che ha guadagnato lo 0,54% grazie alla buona intonazione del comparto minerario. I deludenti dati dell’economia cinese lasciano intravedere la possibilità di nuovi stimoli da parte del governo di Pechino e questo favorisce le aziende del settore.

I bancari trainano Piazza Affari
Piazza Affari ha chiuso in testa ai listini di Eurolandia realizzando un guadagno dell'1,25%. In forte rialzo i titoli del comparto bancario, per i quali il governo dovrebbe destinare a breve un fondo privato a favore della loro ricapitalizzazione e del sostegno dei crediti insoluti. In evidenza anche il settore delle telecomunicazioni, interessato dall’operazione di acquisizione di Premium da parte della francese Vivendi e dall’Opas di Cairo su Rcs. In difficoltà Campari e Luxottica.

Partenza in rialzo per Wall Street
Avvio in rialzo per Wall Street grazie alla risalita del prezzo del petrolio, tornato sopra quota 40 dollari al barile, e alla buona intonazione del comparto tecnologico, che tenta il rimbalzo dopo la peggior ottava negli ultimi due mesi. In serata, alla chiusura delle contrattazioni, Alcoa pubblicherà i dati del primo trimestre dando il via alla prima tornata delle trimestrali americane.

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia