Bollettino Morningstar N.25 del 13 -17 luglio 2015

In sintesi le novità nell'industria del risparmio.

Morningstar 16/07/2015 | 12:09
Facebook Twitter LinkedIn

Azimut ha firmato un accordo vincolante per acquistare l’intero capitale di Lifestyle Financial Planning Services tramite la sua controllata australiana AZ Next Generation Advisory Pty Ltd. Questo terzo accordo segue l’annuncio dell’acquisizione di Eureka Whittaker Macnaught e Pride Group.

Invest Banca ha annunciato l'ingresso di Marcello Agnello in Millennium Sim in qualità di Direttore commerciale.

Giancarlo Rallo, Walter Comin, Luca Marcon e Nicola De Rossi sono entrati nel Wealth Management team di Banca Leonardo guidato da Gianluca Attimis. A seguito di tali inserimenti parte ufficialmente il progetto Nord Est che vedrà Padova diventare hub operativo dell’area, il tutto nell’ottica del programma di sviluppo definito dall’AD Claudio Moro.

Il gruppo bancario svizzero SYZ ha annunciato la firma di un accordo per l’acquisizione di Royal Bank of Canada (Suisse) SA.

Schroders ha lanciato Schroder ISF Emerging Multi-Asset Income. Il fondo investe in modo flessibile su una vasta gamma di asset class e settori nei Paesi Emergenti seguendo processi dinamici di allocazione del portafoglio e gestione del rischio. Il fondo è affidato alla gestione di Aymeric Forest e di Iain Cunningham.

Epsilon SGR ha annunciato il lancio del fondo Epsilon Flessibile Azioni Euro Settembre 2020; questo prodotto punta alla crescita del capitale attraverso una partecipazione flessibile al mercato azionario dell’Area euro.

Barclays Bank PLC e Roubini Global Economics hanno lanciato gli indici Roubini Barclays Country Insights™, una famiglia di panieri azionari negoziabili basati sul modello Roubini Country Insights™. Gli indici tendono a fornire un’esposizione al beta ottimizzata attraverso l’allocazione nozionale e sistematica dell’esposizione agli indici azionari dei paesi che presentano i fondamentali più solidi. Gli indici sono disponibili in quattro versioni: All-World, Developed Markets, Developed Markets ex-North America e Emerging Markets.

Consob ha effettuato un richiamo di attenzione relativo alle strutture commissionali degli OICR  distribuiti alla clientela retail. Secondo il comunicato, nella prospettiva di un allineamento degli interessi tra le parti, gli intermediari sono tenuti all’individuazione e alla gestione del conflitto di interesse determinato dall’offerta di OICR caratterizzati da meccanismi commissionali più vantaggiosi per i gestori e per i distributori stessi, evitando comportamenti opportunistici non in linea con i doveri di diligenza e correttezza da osservare nei confronti della clientela. 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Morningstar