Benvenuti sul nuovo sito Morningstar.it! Scopri quali sono i cambiamenti e come le nuove funzionalità ti possono aiutare ad avere successo negli investimenti.

Bollettino Morningstar N.12 del 6 - 10 aprile 2015

In sintesi le novità nell'industria del risparmio.

Azzurra Zaglio 08/04/2015 | 18:05

Amundi Accumulazione Flessibile TRE è la nuova edizione del fondo flessibile multi-manager di Amundi che combina i vantaggi della formula Pac (piano di accumulo) con il rigoroso controllo del rischio di portafoglio. L’importo minimo di sottoscrizione è di 500 euro, con il fine di realizzare una crescita moderata del capitale in un orizzonte temporale di tre anni, rispettando un budget di rischio predefinito. Il termine del periodo di collocamento è fissato il 23 giugno 2015 se eseguito presso i collocatori e il 24 giugno se invece fatto presso la Sgr, dopo il quale è prevista la definizione iniziale di un portafoglio in cui sarà principale la componente obbligazionaria, mentre l’investimento nei mercati azionari sarà residuale. Quindi, il fondo investirà in titoli di debito per il 30% degli attivi, in fondi ed Etf obbligazionari per il 60% e in comparti o replicanti azionari per il restante 10%. Nei tre anni a venire, il gestore modificherà i pesi delle diverse asset class,
riducendo gradualmente, con cadenza trimestrale, la componente di debito e incrementando, specularmente, l’esposizione ai mercati azionari. 

Generali Investments Europe Sgr riceve la delega di gestione da Generali Investments Luxembourg SA per il comparto Generali Investments Global Solutions Fund - Obiettivo Rendimento, collocato da CheBanca!. Obiettivo Rendimento è il primo comparto di Generali Investments Global Solutions per creare soluzioni di investimento ad-hoc per clienti istituzionali. Il comparto investe in quasi 30 titoli obbligazionari societari, denominati principalmente in Euro, con un rating investment grade o high yield. L'obiettivo del fondo gestito da Fabrizio Viola, mira a preservare il capitale alla scadenza (prevista nel 2020) e a distribuire una cedola annua.

Gruppo Cariparma Crédit Agricole e Confagricoltura siglano un accordo nazionale a favore delle aziende agricole e agroalimentari nell’accesso al credito e nella realizzazione di progetti di crescita e sviluppo. La partnership è stata firmata da Ariberto Fassati, Presidente del Gruppo Cariparma Crédit Agricole, Hughes Brasseur, Direttore Generale Vicario del Gruppo Bancario e Mario Guidi, Presidente di Confagricoltura. Con questo accordo Cariparma Crédit Agricole potrà avvalersi della documentazione delle aziende del settore agricolo messa a disposizione da Agricheck (società controllata al 100% da Confagricoltura). Un'occasione importante e utile, in quanto per legge le società del segmento non sono tenute a redigere pubblicamente il bilancio aziendale con il quale valutarne il merito creditizio. Le aziende dal loro canto potranno beneficiare di prodotti dedicati e servizi di consulenza ad hoc, messi a punto dall'istituto bancario al fine di consolidare e supportare investimenti e progetti.

RWC Nissay Japan Focus è il nuovo comparto di RWC che opererà come fondo specializzato nell’azionario giapponese long-only, privilegiando la selezione di titoli bottom-up e un approccio costruttivo verso le società nelle quali investe. Il fondo espanderà ulteriormente la joint-venture di RWC con la Nissay Asset Management (NAM) di Tokyo e replicherà fedelmente un fondo d’investimento alternativo giapponese già attivo, inaugurato nel 2005. Il nuovo prodotto sarà registrato nei principali paesi europei con l’inquadramento fiscale più opportuno. 

Il Gruppo Oddo acquisisce Meriten Investment Management e costituisce una nuova società di gestione patrimoniale franco-tedesca, Oddo Meriten Asset Management. Con questa operazione, Oddo & Cie rafforza il suo impegno nel segmento e conferma la sua presenza sul mercato tedesco iniziata nel 2015 con l'acquisizione di una banca di investimento a Francoforte, ora nota come Oddo Seydler. I clienti di Oddo AM beneficeranno della competenza dei team basati a Dusseldorf e quelli di Meriten del lungo track record dei professionisti con sede a Parigi. 

AIAF Financial School, la Scuola di Formazione dell’Associazione italiana degli analisti e consulenti finanziari dà avvio alla 15° edizione del Corso di formazione in Finanza d’Impresa al fine di qualificare figure professionali in grado di individuare le soluzione più adeguate alle necessità finanziarie delle imprese, in relazione anche al sistema bancario. Questa edizione si avvale della collaborazione di Mazars, organizzazione indipendente e internazionale specializzata in audit, compliance, advisory, accountancy e tax che mette a disposizione la sua sede a Roma per lo svolgimento delle lezioni. 

Finanziaria Internazionale Investments Sgr ottiene la gestione del Fondo Pensione Complementare per il personale del Banco di Napoli. Con il fine di trovare i migliori investimenti nel settore delle energie rinnovabili, Finint si è aggiudicata la gestione per aver proposto l'investimento in Finint Smart Energy, fondo mobiliare chiuso con focus nei settori dell'efficienza e del risparmio gestito secondo il modello delle Energy Service Companies o con la formula dei minibond.

Si rifà il brand ING Investments Management e diventa NN Investment Partners, parte di NN Group. L'aggiunta di “Investment Partners” intende inviare un messaggio ben preciso agli investitori, ossia quello di volersi porre al fianco dei clienti, come loro partner, per soddisfare gli obiettivi di investimento di ognuno. Nuovo è anche lo slogan "What matters to you, matters to us" per dare un messaggio di partnership duratura costruita facendo proprie le sfide dei clienti. NN Investment Partners continuerà fornire i propri servizi di gestione ai clienti di tutta Europa, Medio Oriente, Asia e Americhe.

Al via il nuovo tour italiano di J.P.Morgan Asset Management. "Mercati. Esigenze. Soluzioni." consiste in un ciclo di 12 appuntamenti per la penisola dedicato ai promotori finanziari e ai private banker. La prima tappa è prevista a Brescia, il 14 aprile. 

M&G Investments lancia un nuovo fondo difensivo multi-asset destinato agli investitori prudenti che vogliono limitare il peso delle azioni in portafoglio. M&G Prudent Allocation sarà disponibile dal 23 aprile pensato per chi vuole un portafoglio multi-asset ma con un peso azionario non maggiore del 35% del patrimonio complessivo. I gestori del nuovo comparto, Juan Nevado e Craig Moran, sono convinti che abbia le potenzialità per produrre un rendimento annualizzato lordo tra il 3% e il 6% in periodi consecutivi di tre anni, abbinando crescita del capitale e reddito e mantenendo una volatilità del capitale abbastanza bassa, tra il 3% e il 7% nel medio termine.

Il bollettino è aggiornato settimanalmente con le novità più importanti dell'industria del risparmio gestito.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Azzurra Zaglio

Azzurra Zaglio  è Redattrice di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar