Le debuttanti distraggono Milano

Le Ipo in arrivo a Piazza Affari, spiegano gli operatori, dreneranno investimenti dai listini. Ma, aggiungono, la Borsa tricolore può ancora contare su diversi elementi a suo favore. Occhio ai prossimi arrivi.  

Marco Caprotti 24/06/2014 | 14:25
Facebook Twitter LinkedIn

Il mercato italiano si prepara all’urto con la carica delle debuttanti. Resta da capire se sarà in grado di resistere alla botta. E’ appena arrivata Cerved (che ha iniziato le contrattazioni a 4,79 euro in ribasso del 6% rispetto al prezzo di collocamento di 5,1 euro) e sono stati presentati i collocamenti di Fineco e Fincantieri. Prossimamente, inoltre, anche Rottapharm e Sisal si quoteranno sul listino domestico. Tutto questo senza tralasciare i private placement di Salini Impregilo e Mondadori. Tutte operazioni che, di solito, tendono a drenare flussi dal mercato. Una situazione resa più complicata da aumenti di capitale, come quelli di Mps, Carige e Popolare Emilia, che già stanno distraendo denaro.

Debutti alla milanese
Brutte notizie in arrivo, quindi? Dipende dalla prospettiva da cui si osservano gli sbarchi in Borsa. “Non va dimenticato che le statistiche evidenziano come, storicamente, le Ipo non siano un segnale positivo per gli indici azionari. I collocamenti aumentano quando le valutazioni sono elevate e convengono più ai venditori che ai compratori”, spiega uno studio di JCI Capital. “Per quanto riguarda il mercato italiano, l’elevato pessimismo che per anni ha contraddistinto il nostro listino ha costretto molte società a ritardare il collocamento, causando così un maggiore affollamento nel momento in cui il rendimento dei titoli governativi è ai minimi storici e le condizioni di mercato sono in sensibile miglioramento”.

La carica delle debuttanti su Milano, quindi, potrebbe non essere necessariamente un segnale di pericolo. “La nostra opinione è che gli elementi positivi sul Ftse/Mib siano ancora decisamente superiori a quelli negativi, anche se un fenomeno come l’affollamento delle Ipo, variabile Orso per definizione, non deve assolutamente essere sottovalutato”, continua il report. “Proprio per questo motivo, soprattutto per le società che stanno arrivando o che arriveranno nei prossimi mesi sul mercato, è più che mai necessario valutare bene la struttura dell’operazione (un aumento di capitale è da preferire rispetto alla vendita secca da parte dell’azionista di maggioranza), il business model, il posizionamento dell’azienda, le prospettive di crescita, la qualità del management e, non ultimo, il livello dei multipli sia rispetto al settore di appartenenza che all’intero mercato”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy