Steward Investors Indian Subcontinent fund, cinque globi e una medaglia

IL FONDO SOSTENIBILE. E’ tra i pochi con tutti e tre i rating di Morningstar elevati. La responsabilità sociale è parte del processo di investimento, che porta alla costruzione di un portafoglio concentrato e svincolato dal benchmark.

Sara Silano 07/02/2018 | 09:54

Costruire un portafoglio socialmente responsabile è possibile anche in un Paese emergente come l’India. Sashi Reddy e David Gait, i gestori del fondo Steward Investors Indian Subcontinent dal 2009, lo considerano la normalità. La sostenibilità è parte integrante del processo di investimento, che è basato su una rigorosa selezione delle singole azioni. Da questo punto di vista, sono tre le angolature della loro analisi: prodotti e servizi con un impatto positivo sulla società, la responsabilità nell’amministrazione delle finanze e la presenza di infrastrutture adeguate.

Il portafoglio è molto concentrato e svincolato dal benchmark (Msci India). Dal punto di vista finanziario, la scelta cade sulle aziende in grado di dare elevati rendimenti assoluti, una crescita sostenibile e un management di qualità.

Un processo di investimento consolidato
Reddy e Gait fanno parte del team di alta qualità di Steward Investors, una società nata nel 1988 e molto conosciuta per le strategie sui mercati azionari asiatici ed emergenti, ma anche per l’approccio sostenibile. Il processo di investimento che adottano ha oltre vent’anni e questa longevità rappresenta sicuramente un punto di forza, secondo gli analisti di Morningstar.

Il comparto è tra i pochi con tutti e tre i rating Morningstar positivi. Ha cinque globi (Sustainability rating), un giudizio qualitativo pari a Silver (report di Mark Laidlaw del 22 novembre 2017) e quattro stelle (valutazione quantitativa del profilo di rischio/rendimento corretto per i costi). Nel 2017, la performance è stata inferiore alla media, penalizzata dalla mancata esposizione al settore energetico che è andato molto bene, ma nel lungo periodo le performance sono state eccellenti e gli analisti sono convinti che abbia i “numeri” per continuare a fare bene in futuro. I costi sono in linea con la mediana di categoria.

I rating di Steward Investors Indian Fund

Leggi il report redatto da Mark Laidlaw il 22 novembre 2017.

Per informazione sulla metodologia e il codice etico degli analisti clicca qui.

Leggi tutti gli articoli Morningstar sugli investimenti sostenibili 

Per maggiori informazioni sugli investimenti sostenibili e il Morningstar Sustainability Rating, visita il mini-sito dedicato.

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Titoli citati nell'articolo
Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Stewart Investors Indian Sbctnt B AccGBP245,48 GBP-0,61
Info autore Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia