Per continuare ad usare il sito, devi abilitare i cookies. Clicca qui per avere maggiori informazioni sulla nostra policy relativa ai cookie e sul tipo di cookies che usiamo. Accetto i Cookies

Mfs Meridian Global concentrated è attento alla governance

IL FONDO SOSTENIBILE. Ha il massimo di Sustainability rating nella categoria degli azionari internazionali large cap growth. Ed è medaglia d’argento per gli analisti di Morningstar.

Sara Silano 14/06/2017 | 10:19

Il fondo Mfs Meridian Global concentrated non ha un esplicito mandato socialmente responsabile, tuttavia ha un portafoglio attento alle questioni ambientali sociali e di governance (ESG). Il Morningstar Sustainability Rating, infatti, è pari a cinque globi, il livello più alto.

Nella categoria degli Azionari internazionali large cap growth, il comparto eccelle collocandosi nel settimo percentile per punteggio di sostenibilità. Dei tre fattori che costituiscono l’acronimo ESG, quello governance ha gli score più elevati rispetto ai concorrenti (58,01 contro 51,34). Questo pilastro fa riferimento al governo societario, quindi alla composizione dei consigli di amministrazione, alle pratiche di remunerazione dei top manager, alle strutture di vigilanza e controllo, alla correttezza dei comportamenti, ecc.

I Morningstar Rating di MFS Meridian Global concentrated

Medaglia d’argento
Secondo gli analisti di Morningstar, il fondo è di buona qualità anche dal punto di vista delle metriche finanziarie. Il suo Analyst rating, infatti, è pari a Silver (report di Natalia Wolfstetter del 19 aprile 2017). Nonostante entro la fine del 2017, il suo co-manager storico, David Mannheim andrà in pensione, il team di investimento, guidato da Roger Morley, ha già preparato la successione, con l’ingresso di Ryan McAllister a marzo di quest’anno. Inoltre, può contare su un gruppo di analisti esperti.

Il processo di investimento è basato sulla ricerca delle società di miglior qualità, con una crescita degli utili sostenibile. Il portafoglio è concentrato su 20-30 titoli, il che può far aumentare il rischio; tuttavia i fund manager hanno saputo gestire abilmente questo aspetto fino ad oggi.

La società, inoltre, ha mostrato un orientamento agli investitori (investor first), adottando la chiusura temporanea a nuove sottoscrizioni (soft closure), nei casi in cui le dimensioni sono diventate critiche. Può, però, fare di più sul fronte dei costi per i clienti, che sono superiori alla media.

Leggi il report completo di Natalia Wolfstetter del 19 aprile 2017.

Per informazioni sul codice etico degli analisti e la metodologia, clicca qui.

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Titoli citati nell'articolo
Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
MFS Meridian Global Concentrated W1 USD12,59 USD0,03-
Info autore Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia