Per continuare ad usare il sito, devi abilitare i cookies. Clicca qui per avere maggiori informazioni sulla nostra policy relativa ai cookie e sul tipo di cookies che usiamo. Accetto i Cookies

L’importanza della liquidità quando si è in pensione

Nonostante i rendimenti reali siano deludenti, il cash resta una parte essenziale in ogni piano finanziario, soprattutto per chi si è ritirato dal lavoro.

Christine Benz 23/09/2016 | 09:37

La liquidità è una classe di attivi con cui gli investitori devono fare i conti. Se da un lato l’inflazione a zero e le politiche monetarie accomodanti hanno di fatto aiutato i mercati azionari e obbligazionari a ottenere dei rendimenti più che decenti negli ultimi anni, dall’altro gli strumenti per parcheggiare il proprio capitale hanno visto la loro attrattività in caduta libera.

Oggi, gli interessi sui conti bancari sono praticamente nulli. Ciononostante, il cash rimane un ingrediente essenziale in tutti i piani finanziari, in particolare per chi si trova già in pensione. Avere una parte del proprio patrimonio in liquidità, non solo può contribuire a soddisfare delle spese impreviste, che si possono verificare in pensione così come in altre fasi della vita, ma ciò può anche aiutare sul fronte della tranquillità mentale. La componente cash è molto importante nella cosiddetta “strategia del secchio” (bucket strategy in inglese) per i portafogli dei pensionati, in quanto consente di tollerare le fluttuazioni che subiscono le componenti azionarie e obbligazionarie della loro allocazione.

Inoltre, dato che in questo momento le valutazioni equity non sono a buon mercato, chi ragiona in maniera opportunistica potrebbe apprezzare il fatto di avere delle “munizioni di scorta” da utilizzare nel caso i listini scendessero.

Un cuscino di scorta
Avere un “fondo di emergenza” liquido è sempre una buona idea. Durante la vita lavorativa, potrebbe servire in caso di perdita del posto. Ma anche chi è pensione potrebbe avere improvvisamente bisogno di una somma da utilizzare per diverse ragioni (spese sanitarie, per la manutenzione della casa o per aiutare un familiare), senza però voler toccare i propri investimenti a lungo termine.

La dimensione di questo fondo dipende molto dalla situazione personale di ognuno (stile di vita, eventuali debiti, proprietà, situazione familiare).  

Riempire il proprio secchio
Ma l’utilità della liquidità non si limita alle spese impreviste. I pensionati, infatti, dovrebbero considerare il cash parte integrante della loro asset allocation a medio-lungo termine. Il vantaggio di avere un “secchio” dedicato alla liquidità sta nel fatto che in momenti difficili per il mercato il pensionato può lasciare le proprie esposizioni azionarie e obbligazionarie inalterate aspettando che si riprendano, e utilizzare la parte liquida per esporsi a investimenti più profittevoli a breve termine.

Questo ha senso dal punto finanziario e può anche fornire tranquillità in momenti di mercato molto critici come nel 2008. Il pensionato può attingere dalla propria liquidità su base continuativa, alimentandola periodicamente, o in alternativa può lasciare il denaro indisturbato, pronto a essere speso solo in situazioni catastrofiche quando il reddito non è sufficiente a coprire le spese.

Ma attenzione, detenere troppa liquidità può essere controproducente per un portafoglio. Harold Evensky, l'architetto del bucket approach, suggerisce che tenere l’equivalente di un anno di spese correnti in liquidità è una buona regola di base.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Christine Benz  Christine Benz is Morningstar's director of personal finance and author of 30-Minute Money Solutions: A Step-by-Step Guide to Managing Your Finances and the Morningstar Guide to Mutual Funds: 5-Star Strategies for Success. Follow Christine on Twitter: @christine_benz and on Facebook.