Stop alla speculazione, un bene o un male?

L’obiettivo dichiarato è di proteggere i titoli dagli attacchi, ma il rischio è una riduzione della liquidità.

Holly Cook 18/08/2011 | 09:17
Facebook Twitter LinkedIn

Belgio, Francia, Italia e Spagna hanno deciso di fermare per quindici giorni le vendite allo scoperto, dette anche “short selling” (operazione finanziaria che consiste nella vendita, effettuata nei confronti di uno o più soggetti terzi, di titoli non direttamente posseduti) su alcuni tipi di azioni, con l’obiettivo di fermare la speculazione.

I critici sostengono tuttavia che tale mossa può inviare un messaggio sbagliato agli investitori. Ad esempio, uno studio sullo stop allo short selling durante la crisi del 2008 e del 2009 evidenzia come una decisione di questo tipo riduce fortemente la volatilità del mercato e restringere il flusso di informazioni disponibili, più che impedire ai prezzi di precipitare. L’analisi condotta dalla Cass Business School, interna all’University of London, ha esaminato l’impatto del divieto su 30 diversi paesi utilizzando i dati di circa 17 mila titoli azionari.

“Secondo il nostro studio, la decisione delle autorità regolamentari ha serie conseguenze sulla liquidità”, commenta il co-autore del report, il professor Alessandro Beber. “Questo è particolarmente vero per le azioni con bassa capitalizzazione, alta volatilità e senza opzioni”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Holly Cook

Holly Cook  is Manager, Morningstar EMEA Websites

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies