Eni, calano gli utili e la produzione nel trimestre

Confermato il dividendo per l'intero 2023 che ammonta a EUR0,94 per azione.

Alliance News 28/04/2023 | 09:55
Facebook Twitter LinkedIn

Raffinerie petrolifere

Il consiglio di amministrazione di Eni Spa ha fatto sapere venerdì 28 aprile di aver approvato i risultati consolidati del primo trimestre, avendo riportato un utile ante-imposte adjusted di EUR4,98 miliardi, in calo del 5,0% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno quando era pari a EUR5,23 miliardi.

L'utile netto adjusted di competenza degli azionisti Eni del primo trimestre ammonta a EUR2,9 miliardi, in calo dell'11% rispetto al primo trimestre 2022, quando era pari a EUR3,27 miliardi, ed è stato caratterizzato dalle minori quotazioni degli idrocarburi e dall'effetto dell'imposta sui profitti del settore energetico in UK, attenuati dal robusto andamento industriale dei business Eni.

Il settore Exploration & Production ha riportato un Ebit adjusted di EUR2,8 miliardi, principalmente influenzato dai minori prezzi di realizzo e dal deconsolidamento delle attività angolane. Su base proforma, includendo il contributo di Azule, l'Ebit adjusted del settore E&P si ridetermina in EUR2,93 miliardi, in riduzione del 33% rispetto al primo trimestre 2022.

Il settore GGP ha registrato un Ebit adjusted di EUR1,37 miliardi, in aumento del 47% rispetto al primo trimestre 2022, grazie alle azioni di ottimizzazione e di trading.

Nel primo trimestre 2023 Plenitude ha conseguito l'utile operativo adjusted di EUR132 milioni da EUR139 milioni, in riduzione del 5% rispetto allo stesso periodo del 2022.

Nel primo trimestre 2023 il business Power di produzione di energia elettrica da impianti a gas ha riportato un utile operativo adjusted di EUR54 milioni, in crescita di EUR8 milioni rispetto allo stesso periodo del 2022.

Nel primo trimestre 2023 la produzione di idrocarburi di 1,66 milioni di boe al giorno risulta invariata rispetto al primo trimestre 2022. La produzione è stata sostenuta dai ramp-up in Mozambico e Messico, dalla maggiore attività in Algeria, che beneficia anche delle acquisizioni di periodo, nonché in Libia e negli USA. Questi effetti sono stati compensati dal declino dei campi maturi.

Il confronto sequenziale riporta una crescita del 2%, beneficiando della ripresa dei normali livelli di attività in Kazakhstan e degli incrementi in Algeria, Mozambico, Stati Uniti e Indonesia, come spiega la società in una nota.

La produzione di petrolio è stata di 780.000 barili al giorno nel primo trimestre 2023, invariata rispetto al primo trimestre 2022. La crescita produttiva in Algeria, Messico e negli Stati Uniti è stata compensata dal declino di giacimenti maturi.

La produzione di gas naturale è stata di 130 milioni di metri cubi al giorno nel trimestre, invariata rispetto al primo trimestre 2022. Incrementi della produzione sono stati registrati in Algeria, Mozambico e Libia compensati dal declino di giacimenti maturi.

A marzo, Eni ha pagato la terza rata del dividendo 2022 di EUR0,22 per azione. La quarta tranche di EUR0,22 per azione sarà pagata a maggio 2023.

L'indebitamento finanziario netto ex-IFRS 16 al 31 marzo 2023 è pari a EUR7,8 miliardi; il leverage di gruppo a 0,14, rispetto allo 0,13 al 31 dicembre 2022.

Guardando al futuro, il gruppo ha confermato la guidance sulla produzione di idrocarburi a 1,63-1,67 miliardi di boe/g per il 2023 allo scenario Eni di USD85 al barile.

Per Plenitude & Power l'Ebitda adjusted è confermato superiore a EUR700 milioni.

In tema di risultati consolidati, Ebit adjusted e flusso di cassa sono attesi rispettivamente a EUR12 miliardi e a oltre EUR16 miliardi, in miglioramento rispetto alle previsioni iniziali a scenario costante.

Sono stati previsti investimenti di gruppo per EUR9,2 miliardi, in riduzione rispetto all'indicazione iniziale di EUR9,5 miliardi tenuto conto del rafforzamento dell'euro.

Infine, è stato confermato il dividendo per l'intero 2023 che ammonta a EUR0,94 per azione. Confermato anche il piano di acquisto di azioni proprie da EUR2,2 miliardi, anch'esso in attesa dell'approvazione dell'assemblea del 10 maggio per un ammontare fino a EUR3,5 miliardi.

"Nel corso del trimestre abbiamo compiuto progressi sostanziali nell'attuazione della nostra strategia e del piano industriale. Sustainable Mobility, il più recente esempio del modello satellitare Eni, è diventata operativa integrando l'attività in crescita della bioraffinazione e la estesa rete di vendita dei prodotti; la crescita nei biocarburanti sarà potenziata grazie all'accordo relativo alla bioraffineria di St. Bernard in Louisiana, il cui avvio è programmato a breve. Plenitude ha incrementato la capacità rinnovabile a 2,3 GW e sta procedendo come pianificato per raggiungere l'obiettivo annuo di oltre 3 GW, mentre Versalis ha appena finalizzato un accordo strategico per l'acquisizione del 100% di Novamont, leader nel settore della chimica verde", ha commentato Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni.

Di Claudia Cavaliere, Alliance News reporter

Copyright 2023 Alliance News IS Italian Service Ltd. Tutti i diritti riservati.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Eni SpA14,13 EUR0,60Rating

Info autore

Alliance News  fornisce a Morningstar notizie aggiornate sui mercati finanziari e l'economia.

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures