Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Come affrontare le perdite finanziarie

Ecco alcuni suggerimenti per riprendersi mentalmente da una perdita e focalizzarsi su quelle che sono le cose più importanti della vita.

Andrew Willis 29/09/2022 | 10:15
Facebook Twitter LinkedIn

Statue of man holding his knees

Tutti abbiamo provato il fastidio di una perdita finanziaria. Ma quando questo si trasforma in un dolore persistente, allora bisogna intervenire.

“Ricorda che il 'valore' del tuo portafoglio è sempre ipotetico fino a quando non vendi effettivamente”, afferma Sarah Newcomb, economista comportamentale di Morningstar. Hai una serie di titoli che potrebbero fruttare dei soldi se venduti sul mercato. "Ma se avevi intenzione di venderli tutti oggi, perché non li hai venduti prima?" chiede Newcomb.

I principali errori che commettiamo
Capire ciò che ti ha portato a vendere o a non vendere, a comprare o non comprare può essere spesso frustrante o comunque produrre stress. Queste emozioni possono essere un problema.

“Se cerchiamo più informazioni quando abbiamo paura, potremmo facilmente innervosirci, poiché la nostra percezione del rischio potrebbe esserne influenzata”, afferma Newcomb. "Diversi studi hanno dimostrato che la paura stessa può far sembrare più probabili esiti negativi, quindi ricercare informazioni quando si ha già paura può produrre l’effetto di amplificare, anziché ridurre, la paura e l'ansia”.

Errore 1: prendere decisioni quando si ha paura. “Le perdite pesano molto sulle nostre menti, anche più dei guadagni”, osserva Samantha Lamas, ricercatrice comportamentale di Morningstar. “L’effetto prodotto sul nostro stato d’animo da una perdita è generalmente due volte più grave rispetto a quello che si ha se si guadagna la stessa cifra”. Se questo fenomeno lo si combina con Internet è facile cadere in un circolo vizioso di paura di perdere ed errori nel trading. “Le informazioni sono preziose e dobbiamo fare le nostre ricerche sui prodotti e i servizi che vogliamo acquistare”, spiega Newcomb, “Tuttavia, dobbiamo stare attenti a come reagiamo a queste informazioni se siamo emotivamente vulnerabili”.

Errore 2: dubitare del piano originale. I sentimenti che provi quando accusi una perdita possono farti dubitare di una strategia ben controllata e possono indurti a vendere in maniera affrettata degli asset rischiosi. “Questo comportamento è noto come avversione alla perdita”, afferma Lamas. Questo potente pregiudizio può portarti a reagire in modo scomposto quando si verifica una perdita, spingendoti, la volta successiva in cui investi, a essere eccessivamente cauto o facendoti prendere rischi aggiuntivi con l’obiettivo di rifarti delle perdite accusate precedentemente. “Spostare denaro da investimenti rischiosi verso soluzioni più prudenti, al fine di ridurre le nostre perdite, potrebbe farci sentire più al sicuro nel breve periodo, ma rischia di trasformarsi in un autogol nel lungo termine. Diversi studi mostrano che le persone che spostano i loro soldi più frequentemente tendono a sottoperformare costantemente il mercato”, osserva Newcomb.

Come superare una perdita finanziaria
Se vedere un conto in rosso ti fa sentire stressato o spaventato, zittisci gli esperti e i profeti di sventura, di certo non ti aiuteranno a metterti nello stato d'animo giusto per fare il tuo miglior ragionamento.

Un modo per entrare nel giusto stato d'animo è cambiare la narrazione dei fatti. "Quando c'è volatilità del mercato e il mio portafoglio subisce un colpo, cerco di riformulare la situazione. Ad esempio: la volatilità del mercato può essere pericolosa, ma può anche essere un'opportunità per acquistare investimenti di qualità a prezzi bassi", afferma Lamas.

• Riformulare la situazione
Mentre cerchi di dare una chiave di lettura diversa alla tua perdita, puoi comunque guardarti indietro. Ma cerca di essere onesto con te stesso. "Cerca di non focalizzare la tua attenzione sul valore più alto stimato per quell’investimento. Attaccarti mentalmente al valore ipotetico più alto che quegli asset potrebbero aver mai prodotto significa prepararsi a soffrire”, afferma Newcomb. “Quel valore, infatti, è una stima, non un valore reale”.

Se ritieni che i tuoi problemi finanziari ti stiano pesando, uscire può aiutarti. “Un'altra cosa che cerco di fare è staccare dai pensieri”, dice Lamas, “Ad esempio, facendo una passeggiata, facendo volontariato all'interno della mia comunità o semplicemente aiutando un amico. Aiutare gli altri può aiutarti a mettere le cose in prospettiva. Con uno stato d'animo riposato ed equilibrato, anche una perdita finanziaria può sembrare meno scoraggiante”.

• Vai avanti e soffri
Parte del riprendere il controllo della nostra salute emotiva implica anche il lasciar andare. “Se sei costretto a vendere o a rinunciare a beni per meno di quanto li hai pagati ti farà stare male. In tal caso, sentire ed elaborare la perdita è effettivamente importante in modo che la paura o il risentimento non influiscano negativamente sulle decisioni di investimento future. "Le perdite sono davvero solo una parte del gioco. Anche un portafoglio ben costruito che ha un'esposizione azionaria sostanziale perderà valore per circa un terzo dei mesi della sua vita”, afferma Newcomb.

• Definisci dei confini
Dovremmo anche stabilire dei confini tra il mondo degli investimenti e quello reale per il bene della nostra salute mentale. A Lamas piace utilizzare un programma di check-in dopo una perdita: “Diciamo che ho registrato una perdita in portafoglio. Invece di controllarla costantemente, mi limito a farlo solo una volta al giorno o anche meno. Controllare costantemente il tuo portafoglio dopo aver subito una perdita porterà solo a ulteriore stress e, in futuro, a commettere probabilmente degli errori comportamentali”.

• Non confondere risultati negativi con decisioni sbagliate.
Anche i confini mentali sono importanti da stabilire quando investi, quindi cerca di non prendere i risultati troppo sul personale, specialmente quando sai di giocare contro la legge delle probabilità. “Qualsiasi decisione che prendiamo come investitore ha una probabilità di buoni risultati e una probabilità di cattivi risultati. Questo è il rischio. Se prendi una decisione eccellente, c'è comunque qualche probabilità che vada a finire male. Proprio come le decisioni sbagliate a volte possono andare a buon fine”, afferma Newcomb.

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Andrew Willis  Editor per Morningstar Canada