Chi scegliere tra Apple e Microsoft?

Entrambe le società sono giganti del settore tecnologico e hanno una gamma diversificata di prodotti e servizi, ma solo una è considerata una buona opportunità dagli analisti di Morningstar attualmente.

Christine Benz 17/05/2022 | 11:28
Facebook Twitter LinkedIn

Bulls

Stiamo mettendo l'una contro l'altra queste due società per determinare quale sia il titolo migliore in questo momento. Meglio Apple o Microsoft

Di seguito alcuni dati relativi ai due titoli al 13 maggio 2022: 

Nome: Apple
Ticker: AAPL
Prezzo/fari value: 1,13
Incertezza del fair value: Alta
Economic moat: Medio
Capital allocation rating: Esemplare

Nome: Microsoft
Ticker: MSFT
Prezzo/Fair value: 0,72
Incertezza del fair value: Media
Economic moat: Ampio
Capital allocation rating: Esemplare

Analizziamo alcune metriche di Morningstar in modo da orientare la nostra decisione. 

Prezzo/Fair value: prevale Microsoft
Gli analisti di Morningstar calcolano una stima del fair value per ogni titolo che coprono. La stima del fair value rappresenta il valore intrinseco di un'azione in base alla quantità di liquidità che pensiamo l'azienda possa generare in futuro. Un rapporto Prezzo/Fair value (P/FV) inferiore a 1,0 indica che il titolo è sottovalutato; un valore intorno a 1,0 significa che è scambiato in linea con il fair value, un P/FV superiore 1 che è sopravvalutato. 

Al momento della stesura di questo articolo, riteniamo che le azioni di Microsoft siano sottovalutate di circa il 30% rispetto al fair value, mentre le azioni di Apple siano sopravvalutate del 13%. Il vincitore dal punto di vista della valutazione è dunque Microsoft. 

Incertezza del fair value: prevale Microsoft
Il rating relativo all’incertezza del fair value valuta la prevedibilità dei flussi di cassa futuri di una società e, quindi, il livello di incertezza che abbiamo nella stima fair value di una determinata società. Le aziende che godono di alta prevedibilità delle vendite, leva finanziaria e operativa modesta ed esposizione limitata a eventi accidentali presentano un livello Basso di incertezza; quelli con vendite meno prevedibili, leva finanziaria significativa e forte esposizione a eventi fortuiti hanno invece un rating di Alto o Molto Alto.

I nostri analisti ritengono che l’incertezza del fair value di Microsoft sia Media, mentre l'incertezza di Apple sia Elevata. 

Economic moat: prevale Microsoft
L’Economic Moat rappresenta il vantaggio competitivo sostenibile di una società. Un'azienda con un Moat è in grado di proteggere meglio il business dalla concorrenza e guadagnare alti rendimenti sul capitale per molti anni a venire. Nel caso in cui si preveda che il vantaggio competitivo possa durare più di 20 anni viene assegnato un Moat nella misura Ampio, se tale condizione di vantaggio può durare per almeno 10 anni allora l’Economic Moat è Medio, se invece gli analisti non rilevano la presenza di una posizione di vantaggio, o che essa possa esaurirsi in breve tempo, allora in Moat è Assente.

I nostri analisti pensano che Microsoft si sia ritagliata un Moat nella misura di Ampio, mentre quello di Apple è Medio. Microsoft, dunque, prevale in questa metrica. 

Capital allocation rating: situazione di parità
Il Morningstar Capital Allocation Rating rappresenta la nostra valutazione della capacità di un'azienda di gestire il proprio bilancio, gli investimenti e le distribuzioni dei dividendi a favore degli azionisti. Gli analisti assegnano a ciascuna società una valutazione pari a Esemplare, Standard o Scarsa in base alla capacità del management di premiare gli azionisti con un elevato rendimento del capitale investito. Manager capaci possono far rendere ancora meglio un’azienda che è già buona.

Sia Apple che Microsoft ottengono in questa metrica il punteggio massimo di Esemplare. 

Qual è il miglior titolo oggi?
Secondo Morningstar, il "vincitore" di qualsiasi confronto tra titoli azionari è quello che viene scambiato a un tasso di sconto maggiore rispetto alla stima del fair value (dopo essere stato corretto per l'incertezza). Il Morningstar Rating per le azioni sintetizza proprio questo tipo di valutazione. I titoli con un rating di 4 e 5 stelle sono sottovalutati dal mercato, quelli con un rating di 3 stelle sono valutati in linea con il fair value, mentre quelli con 1 o 2 stelle sono sopravvalutati dal mercato.

Morningstar assegna a Microsoft un rating di 4 stelle (report aggiornato al 27 aprile 2022), mentre ad Apple un rating di 3 stelle (report aggiornato al 29 aprile 2022).

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Apple Inc141,56 USD1,89Rating
Microsoft Corp262,85 USD1,26Rating

Info autore

Christine Benz  is Morningstar's director of personal finance and author of 30-Minute Money Solutions: A Step-by-Step Guide to Managing Your Finances and the Morningstar Guide to Mutual Funds: 5-Star Strategies for Success. Follow Christine on Twitter: @christine_benz and on Facebook.