Quali sono le migliori società di gestione in Europa?

Ecco l’analisi di Morningstar sulle prime 100 Sgr del Vecchio continente.

Samiya Jmili 04/10/2021 | 11:31
Facebook Twitter LinkedIn

Flussi fondi ETF

Quando valutiamo le famiglie di fondi, in Morningstar ci sforziamo di identificare quali aziende operano per massimizzare i propri profitti e quali instaurano un rapporto fiduciario con i propri investitori. A nostro avviso, le aziende che mettono gli investitori al primo posto e allineano i loro interessi con quelli dei loro azionisti avranno successo nel lungo periodo.

Oltre alla storia di una società di fondi, la nostra ricerca considera:

• La cultura aziendale: gli analisti di Morningstar la valutano principalmente su base qualitativa attraverso regolari visite di due diligence in loco (ove possibile) e incontri con il senior management e altri manager in funzioni importanti. Le culture aziendali più solide mostrano la chiara missione di mettere gli investitori al primo posto e sono in grado di attrarre e trattenere professionisti in grado di realizzare tale obiettivo.

• L’allineamento: gli analisti valutano se gli interessi finanziari dei gestori di portafoglio sono allineati con quelli degli investitori. Morningstar considera anche la politica commissionale verso gli investitori i quali, a loro volta, cercano sempre di più soluzioni a basso costo.

Analizziamo come le principali famiglie di fondi in Europa mettono in pratica questi principi nello studio Fund Family 100. Questo report è stato lanciato nel primo trimestre del 2019 ed è passato da pubblicazione semestrale a annuale a partire da settembre 2021.

L’analisi mette a confronto le 100 famiglie di fondi più grandi (misurate in base al patrimonio gestito per i fondi disponibili per la vendita in tutta Europa) in base a parametri chiave come la fidelizzazione e la permanenza alla guida del gestore, la qualità della gamma di fondi, le commissioni e i rating di sostenibilità Morningstar. Di seguito sono riportati alcuni dei risultati chiave.

Le migliori famiglie di fondi in base al Parent Pillar
Il Parent Pillar di Morningstar è uno dei quattro pilastri che formano il Morningstar Analyst Rating. Tra le società con la più alta percentuale di classi di azioni che sono Morningstar Medalist, 16 su 20 hanno ricevuto un rating Parent di Above Average (Oltre la media) o High (Alto). Il punteggio massimo di High è stato assegnato a Vanguard, Dimensional e T. Rowe Price. Fundsmith, First Sentier Investors e Comgest hanno la più alta quota di fondi con Morningstar Analyst Rating di Gold, Silver o Bronze.

Prime 20 società con la percentuale maggiore di fondi medagliati. Tutte le classi
fondi

• Fundsmith rappresenta, a nostro avviso, un esempio di boutique d'investimento ben posizionata per l'eccellenza degli investimenti. Il gruppo ha solo tre strategie e seguono la stessa filosofia e il medesimo processo di investimento. I fund manager investono nei fondi che gestiscono. Questo crea un buon allineamento con gli interessi degli investitori. La valutazione della parent company è Sopra la media.

• Comgest ha una solida cultura dell'investimento. Il patrimonio è cresciuto in modo significativo negli ultimi 20 anni fino a raggiungere i 27 miliardi di euro, ma l'azienda è rimasta fedele al suo approccio “qualità e crescita” e, di conseguenza, ha regolarmente rafforzato i suoi team di gestione. La valutazione della parent company è Sopra la media.

Le migliori famiglie di fondi in base alla permanenza dei gestori
La permanenza media dei manager è una misura della stabilità della squadra. Il mandato medio dei gestori di portafoglio si è attestato a 7,1 anni, per quanto riguarda i fondi disponibili per la vendita in Europa offerti dai primi 100 gestori che abbiamo esaminato (al 2 settembre 2021). Tre società di gestione che sono state valutate positivamente dagli analisti Morningstar si classificano tra le migliori: Dimensional ottiene un punteggio elevato come parent company. Comgest e Ninety One ottengono entrambi valutazioni Sopra la media.

• Dimensional combina un'elevata fidelizzazione dei manager (permanenza media di 10,8 anni) con la piena trasparenza nella divulgazione delle informazioni. Sebbene l'azienda abbia registrato un certo turnover a metà del 2019, quando l'ex co-CIO Eduardo Repetto e i membri del suo team se ne sono andati per lavorare per un concorrente, l’ondata di partenze è stata relativamente piccola e di breve durata. La capacità dell'azienda di reclutare, sviluppare e trattenere i talenti rimane forte.

• Ninety One mostra anche stabilità e ottimi livelli di comunicazione. Lo spin-off dell'azienda dalla capogruppo Investec Group nel marzo 2020 non sembra aver destabilizzato la squadra di investimento: i team di gestione rimangono relativamente a lungo in carica (7,1 anni in media) e dotati di buone risorse.

Le migliori 20 società in base alla permanenza dei gestori
gestori

Migliori famiglie di fondi in base al Morningstar Sustainability Rating
Infine, abbiamo misurato le società di gestione in base alla percentuale di fondi che ottengono rating di sostenibilità Morningstar superiori alla media (4 o 5 globi). Come mostrato nella tabella in basso, Comgest, Capfi Delen Asset Management e Swedbank si sono classificati fra i migliori tra i 100 asset manager che abbiamo recensito.

• Comgest, che figura tra le aziende con la più alta percentuale di classi di azioni medagliate e con i team di gestione più longevi (il mandato medio è di 8,6 anni), dimostra anche forti credenziali ambientali, sociali e di governance. L'azienda mostra la più alta concentrazione di fondi che guadagnano rating di sostenibilità Morningstar di 5 e 4 globi all'interno della sua gamma di strumenti con il 69% della sua offerta. La gestione del rischio ESG è una parte naturale dell'approccio ben radicato di Comgest per aumentare la qualità. Negli ultimi sette anni, l'azienda ha formalizzato l'incorporazione dei fattori ESG nel suo processo di investimento standard al punto da avere un impatto sistematico e tangibile sulle decisioni di investimento.

Le prime 20 società in base al Morningstar Sustainability Rating
esg

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Samiya Jmili  è Manager research analyst di Morningstar