Raccolta fondi, continua la voglia di asset rischiosi

A giugno l’industria europea del risparmio gestito ha registrato 73,5 miliardi di euro di flussi netti (monetari esclusi). Gli strumenti classificati come articolo 8 e articolo 9 dalla SFDR attirano forti flussi. E la gestione passiva continua la sua crescita. 

Valerio Baselli 21/07/2021 | 11:54
Facebook Twitter LinkedIn

Raccolta fondi

Nel mese di giugno, gli investitori hanno versato 73,5 miliardi di euro nei fondi a lungo termine domiciliati in Europa, quasi 8 miliardi in più rispetto al mese precedente. Ciò è dovuto principalmente alla robusta domanda di fondi azionari, che hanno attirato 36 miliardi di euro (14 miliardi in più rispetto a maggio). Giugno ha segnato l’ottavo mese più positivo in termini di flussi netti dell’ultimo decennio. Le categorie azionarie blend e value, così come i settori dell’ecologia e della salute, sono stati i principali beneficiari di questa tendenza.

I flussi verso i fondi a reddito fisso hanno sfiorato i 23 miliardi di euro, più o meno in linea con quanto visto dall’aprile 2020. La maggior parte della raccolta ha interessato i segmenti più rischiosi dell’universo obbligazionario, come le obbligazioni globali ad alto rendimento, i bond emessi in renminbi e i fondi obbligazionari flessibili, nonché i prodotti obbligazionari corporate dei mercati emergenti globali.

Allo stesso tempo, i fondi esposti alle materie prime hanno perso per strada 855 milioni di euro. Ad eccezione dei prodotti esposti ai panieri di commodity agricole, a giugno tutte le categorie di materie prime hanno segnato deflussi. I fondi sui metalli preziosi (principalmente ETC su oro) sono tornati in territorio negativo dopo due mesi di afflussi, con 220 milioni di euro di rimborsi netti. Dopo aver beneficiato del ritorno dell'inflazione, l'oro è sceso da 1.907 dollari l'oncia a 1.769 dollari l'oncia a giugno. Dietro il crollo ci sono state alcune prese di profitto, insieme alle preoccupazioni accese dalla Federal Reserve che stima tassi di interesse in salita prima del previsto.

Le strategie bilanciate hanno goduto di un altro mese positivo (13,5 miliardi di euro di raccolta netta), mentre i fondi alternativi sono riusciti a rimanere nella zona verde, raccogliendo 682 milioni di euro. La categoria ha avuto solo sette mesi positivi in termini di raccolta negli ultimi tre anni. Infine, i fondi monetari hanno registrato deflussi netti per 13,6 miliardi di euro.

Il patrimonio in fondi a lungo termine domiciliati in Europa è salito a 11.570 miliardi di euro a fine giugno, in salita dai 11.163 miliardi di fine maggio. Questo ha segnato un nuovo record per l’industria dei fondi europea.

Raccolta fondi

Raccolta fondi

L’onda sostenibile
Il regolamento relativo all’informativa sulla sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (Sustainable Finance Disclosure Regulation o SFDR), partito lo scorso 10 marzo, integra gli attuali Rulebook che disciplinano la realizzazione e la consulenza sui prodotti finanziari. In linea generale, i gestori devono comunicare in che modo sono stati considerati i rischi di sostenibilità nel processo di investimento, quali parametri sono stati utilizzati per la valutazione dei fattori ESG e come sono giudicate le decisioni di investimento che potrebbero avere un effetto negativo sui fattori di sostenibilità.

In Morningstar, abbiamo esaminato come finora è stata implementata la SFDR, guardando un campione diversificato di circa 30 case di gestione nella regione EMEA. I dati ci dicono che esiste un'ampia gamma di pratiche e interpretazioni, con alcuni gestori – in particolare francesi, nordici e olandesi – che classificano più fondi come verdi (classificati sotto l’articolo 8 o l’articolo 9). Complessivamente, il 23-24% dei fondi in Europa si considerano verdi. Un livello più alto del previsto.

Dal punto di vista della crescita organica, i fondi passivi articolo 8 e i fondi articolo 9 a gestione attiva hanno registrato i tassi più elevati nel secondo trimestre dell’anno: rispettivamente al 6,04% e 6,79%. Nello stesso periodo i fondi non considerati sostenibili hanno avuto tassi di crescita organica trimestrali compresi tra 1,10% e 2,46%.

Raccolta fondi

Attivi Vs Passivi
I fondi indicizzati a lungo termine hanno registrato una raccolta netta pari a 18,2 miliardi di euro a maggio contro i 55 miliardi raccolti dai fondi a gestione attiva (la tabella sottostante include solo i dati per le principali asset class).

Dal lato attivo, i fondi azionari hanno registrato la domanda più elevata (22,3 miliardi di euro). Seguono i fondi a reddito fisso gestiti attivamente, con 17,8 miliardi di afflussi netti.

Dal lato passivo, i fondi indicizzati azionari hanno incassato 13,7 miliardi, mentre i fondi passivi obbligazionari hanno attirato poco più di 5 miliardi.

Il mercato dei fondi indicizzati europei a lungo termine è salito al 21,11% del totale al 30 giugno 2021, dal 19,82% un anno prima. Includendo i fondi monetari, che sono di dominio dei gestori attivi, la quota di mercato dei fondi passivi si attesta al 18,85% a fine maggio, contro il 17,19% di 12 mesi prima.

Raccolta fondi

Scopri quali categorie, fondi e società hanno raccolto di più o di meno. Clicca qui per scaricare il report completo.  

L'analisi è stata realizzata con la piattaforma per professionisti finanziari, Morningstar Direct. Clicca qui per saperne di più sulle sue funzionalità.

Le cifre di questo rapporto sono state compilate il 20 luglio 2021. Sono stati inclusi circa 31.300 fondi aperti ed ETF che Morningstar registra da oltre 2.900 società di fondi in più di 36 domicili.
Si noti che la metodologia attuale di Morningstar potrebbe non includere gli afflussi nel periodo di sottoscrizione iniziale dei cosiddetti “fondi a finestra” nella stima dei flussi netti.
Clicca qui per scaricare la metodologia.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi il Report completo e scopri quali categorie, fondi e società hanno raccolto di più o di meno

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies