Si avvisano gli utenti che al momento stiamo riscontrando dei problemi nella fase di registrazione ai servizi Premium e che è in corso la manutenzione ordinaria della sezione Portfolio. I due servizi torneranno operativi il prima possibile. Grazie per la pazienza.

Raccolta fondi, azionari da record a novembre

Il mese scorso l’industria europea del risparmio gestito ha registrato 85,6 miliardi di euro di flussi netti (monetari esclusi), la miglior raccolta dal gennaio 2018. Spinti dalle buone notizie riguardo ai vaccini, gli acquisti di fondi azionari hanno segnato il loro record storico. 

Valerio Baselli 22/12/2020 | 17:44
Facebook Twitter LinkedIn

Flussi Raccolta Fondi ETF

La prospettiva di un rimbalzo dell’economia globale ha alimentato una nuova forte ventata di ottimismo negli investitori, i quali hanno riversato a novembre 85,6 miliardi di euro nei fondi aperti a lungo termine domiciliati in Europa (ETF compresi), segnando il mese migliore in termini di raccolta netta dal gennaio 2018.

La domanda mensile di fondi azionari è stata la più forte mai registrata da Morningstar (60,4 miliardi di euro di sottoscrizioni nette). Le azioni globali hanno avuto un forte rally il mese scorso, principalmente grazie alla crescente prospettiva di un imminente apertura del mercato dei vaccini contro il Covid-19, tre dei quali si sono dimostrati efficaci. L’indice Morningstar Global Markets NR ha guadagnato il 9,6% a novembre (dati in euro), toccando nuovi massimi storici. Il rimbalzo è stato principalmente alimentato da parti del mercato rimaste indietro durante la pandemia, come i titoli energetici, le compagnie aeree, le banche europee, le small cap e i mercati in via di sviluppo.

La maggiore propensione al rischio ha visto le obbligazioni societarie sovraperformare i titoli di Stato, i cui rendimenti si sono dimostrati volatili durante il mese. Le sottoscrizioni di fondi a reddito fisso sono rimaste stabili rispetto a ottobre, raggiungendo quasi la soglia dei 19 miliardi di euro. Con 6,8 miliardi incassati, i fondi bilanciati hanno rimabalzato con vigore in novembre.

I metalli preziosi hanno ancora una volta fatto la differenza per i fondi esposti alle commodity, questa volta in negativo. Con il calo della domanda di beni rifugio come l’oro, i prodotti focalizzati sulle materie prime hanno registrato deflussi netti pari a 2,7 miliardi di euro, il livello più alto mai registrato. Al contrario, i fondi e gli ETC esposti ai metalli industriali hanno attratto 77 milioni di euro, segnando il miglior risultato mensile da aprile 2019, poiché l’ottimismo sui vaccini ha alimentato le speranze di una ripresa sostenuta dell’attività economica.

Flussi Raccolta Asset Class

Gestione attiva Vs Gestione passiva
Dando uno sguardo al divario gestione attiva – gestione passiva, si nota che gli afflussi inviati ai fondi indicizzati (che includono anche gli ETF) si sono attestati il mese scorso a 20,5 miliardi, contro i 65,2 miliardi che hanno interessato i prodotti gestiti attivamente. Grazie al tasso di crescita organica del 9,1% negli ultimi 12 mesi rispetto a un tasso di crescita organica del 2,7% per i fondi gestiti attivamente, la quota di mercato dei fondi indicizzati è passata dal 19% di novembre 2019 al 20,3% nel novembre 2020.

Flussi Raccolta Passivi Attivi

Scopri quali categorie, fondi e società hanno raccolto di più o di meno. Clicca qui per scaricare il report completo.  

L'analisi è stata realizzata con la piattaforma per professionisti finanziari, Morningstar Direct. Clicca qui per saperne di più sulle sue funzionalità.

Le cifre di questo rapporto sono state compilate il 21 dicembre 2020. Sono stati inclusi circa 39.000 fondi aperti ed ETF che Morningstar registra da oltre 1.750 società di fondi in più di 35 domicili.
Si noti che la metodologia attuale di Morningstar potrebbe non includere gli afflussi nel periodo di sottoscrizione iniziale dei cosiddetti “fondi a finestra” nella stima dei flussi netti.
Clicca qui per scaricare la metodologia.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi il Report completo e scopri quali categorie, fondi e società hanno raccolto di più o di meno

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.