Come trovare le migliori società di gestione

Morningstar ha passato in rassegna le 100 più grandi case di investimento presenti in Europa, valutando fattori quali l’allineamento con gli interessi dei clienti, la capacità di costruire relazioni di fiducia durature con i sottoscrittori e di trattenere i talenti. Ecco come si comportano quelle con più fondi distribuiti in Italia.

Sara Silano 02/05/2019 | 09:36

Per un investitore, la miglior società di gestione a cui affidare i risparmi è quella che cerca di allineare i propri interessi con quelli dei clienti e non mira esclusivamente a massimizzare i profitti. Costruire una relazione di fiducia duratura è anche una delle chiavi del successo di lungo termine di una Sgr, in contrapposizione con una strategia di breve termine che in certi momenti può apparire più redditizia, ma non è sostenibile.

A dirlo sono gli analisti di Morningstar che hanno passato in rassegna le 100 più grandi case di investimento europee (per masse gestite) attraverso la lente del “pilastro societario”, uno dei cinque utilizzati per attribuire il loro giudizio qualitativo. “I fattori che riteniamo fondamentali da questo punto di vista sono la capacità di tenere in azienda i gestori più talentuosi, la qualità dalla gamma di fondi, inclusi quelli con rating Gold, Silver o Bronze, la frammentazione o meno del patrimonio in tante classi, la suddivisione degli asset tra strategie attive e passive, le commissioni applicate”, spiegano i ricercatori in un rapporto dal titolo Fund Family 100. Comparing the 100 largest fund families and their fund sold in Europe.

Come si comportano le cinque case di investimento che hanno più classi di fondi distribuite in Italia e sono incluse nel rapporto? Due, BlackRock e JPMorgan, hanno un giudizio positivo con riferimento al “pilastro societario” (Parent Pillar), le altre tre (Amundi, BNP Paribas e Goldman Sachs) neutrale.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar