Usa-Cina, una nuova guerra fredda?

L’escalation della crisi commerciale fra i due paesi, dicono gli analisti di Morningstar, sta portando a rapporti sempre più tesi anche sul fronte politico. Il mercato, intanto, valuta l’impatto economico della situazione e cerca opportunità di investimento.

Marco Caprotti 28/11/2018 | 00:09

E se le tensioni commerciali fra Stati Uniti e Cina si trasformassero in una nuova edizione della guerra fredda? L’ipotesi è stata avanzata dagli analisti di Morningstrar nella nuova edizione del China Diagnostic, il report trimestale che fotografa l’andamento della prima economia emergente mondiale.

Cosa dicono gli Usa
Il ragionamento parte dal deterioramento dei rapporti fra i due paesi registrati negli ultimi mesi. Se ne è avuta una prova durante il recente discorso del vicepresidente Usa, Mike Pence, allo Hudson Institute (think tank statunitense di orientamento conservatore) in cui ha sottolineato, con toni bruschi, le preoccupazioni dell’amministrazione americana riguardo alla Cina, facendo riferimento a elementi come l’interferenza nelle elezioni Usa, i cyberattacchi, gli aiuti di stato alle aziende e il furto di tecnologia americana. “Il linguaggio, secondo noi, era studiato per fare colpo sui politici cinesi, abituati a uno stile più soft e paludato”, spiega il report preparato dal China Economic Committe di Morningstar. “Il discorso di Pence è andato al di là delle questioni legate ai commerci. In particolare ha parlato della politica industriale della Cina, dei progressi fatti in alcuni ambiti tecnologici come la robotica e l’intelligenza artificiale che hanno spostato la questione su altri campi rispetto a quello meramente commerciale”. Gli Stati Uniti, insomma, dicono che la Cina sta perseguendo la sua politica industriale attaverso mezzi illegitimi, incluso il furto della proprietà intellettuale.

Cosa dice la Cina
C’è poi la posizione della Cina. “Pechino considera l’atteggiamento americano come un tentativo di frenare la sua crescita economica e la sua maggiore influenza geopolitica, ormai considerata da molti pari a quella Usa”, dice lo studio. “Pence, in questo senso ha buttato benzina sul fuoco quando ha citato Taiwan come modello politico e ha denigrato le riforme della Cina bollandole come chiacchiere”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies