Il petrolio non ha fiato per correre

Secondo gli analisti di Morningstar, lo shale oil americano nel lungo periodo farà tornare una situazione di sovraproduzione sul mercato e i prezzi scenderanno.

Marco Caprotti 18/10/2018 | 12:04

Meglio non farsi trarre in inganno dal petrolio. Le quotazioni di queste settimane, con il Brent intorno ai 80 dollari al barile e il WTI a 75 dollari (i massimi degli ultimi quattro anni), secondo gli analisti di Morningstar, sono il frutto di questioni politiche che non tengono conto di un elemento: la capacità degli Stati Uniti di far arrivare sul mercato il suo shale oil. “Crediamo che il mercato stia sottovalutando la capacità del petrolio di scisto di far tornare il mondo del petrolio in una situazione di sovraproduzione”, spiega Joe Gemino, analista di Morningstar. “L’estrazione Usa a giugno ha raggiunto nuovi record storici e potrebbe toccare altri massimi in futuro”. Del resto, sottolinea l’analista, i prezzi a cui si sta muovendo il barile in questi giorni sono un invito a produrre, visto che danno alle società estrattive buoni margini di guadagno. L’arrivo sul mercato del petrolio Made in Usa, insomma, sarà in grado di riempire quegli inventory che si erano inariditi dopo i tagli alla produzione decisi dall’Opec per cercare di sostenere i prezzi e a seguito della crisi in venezuelana che aveva fatto diminunire l’estrazione del paese sudamericano. Il cartello dei paesi produttori, peraltro, ha deciso di aumentare l’estrazione di 600mila barili al giorno a partire da luglio di quest’anno.

Prezzi in calo
Le previsioni degli analisti di Morningstar sul petrolio nel lungo periodo sono di 55 dollari per WTI e di 60 dollari per il Brent. “Chi parla con ottimismo della ripresa del prezzo del petrolio secondo noi non ha colto appieno le capacità di produzione che hanno gli estrattori americani e, probabilmente, è convinto che i siti si esauriranno prima di quando in realtà accadrà”, dice Gemino. “Certo i problemi geopolitici sono sempre stati una caratteristica peculiare dei mercati petroliferi globali. E a volte le tensioni hanno avuto effetti che ci hanno messo molto tempo prima di esaurirsi. Le carenze registrate quest’anno a causa delle decisioni dell’Opec o dei problemi del Venezuela potrebbero impiegare anni ad essere superate. Ma questo non condiziona le nostre previsioni di lungo periodo. Siamo convinti che la traiettoria di crescita dello shale americano, alla fine, creerà dei problemi al mercato”.

Due Neutral fra gli energy
Nella categoria Morningstar dedicata ai fondi che investono sui titoli energy, fra i prodotti disponibili in Italia ce ne sono due con Analyst rating. Entrambi hanno un giudizio Neutral.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies