Uni-Global Equities Eurozone merita l’argento

IL FONDO DELLA SETTIMANA. Può contare su un processo di investimento disciplinato e un team esperto dedicato al Vecchio continente.

Sara Silano 04/04/2018 | 09:36
Facebook Twitter LinkedIn

Il comparto Uni-Global Equities Eurozone è il più giovane degli azionari specializzati sul Vecchio continente di Unigestion, ma può contare sull’esperienza e le competenze del team dedicato alla regione. Anche il processo di investimento è lo stesso utilizzato con successo per l’Equities Europe, lanciato nel 2004 e con Morningstar Analyst rating pari a Gold.

“La costruzione del portafoglio unisce le metodologie quantitative di ottimizzazione con l’analisi fondamentale dei rischi con l’obiettivo di raggiungere un’adeguata diversificazione e ridurre la volatilità”, spiega Mathieu Caquineau, fund analyst di Morningstar in un report del 13 marzo 2018. Il team, guidato da Alexei Jourovski, è composto da 11 manager e 5 analisti ed è stato rinforzato nel tempo. Tra il 2015-17, ci sono state alcune uscite, ma ciò, per ora, non ha messo in discussione la capacità della società di gestione di attrarre talenti. I ricercatori di Morningstar manterranno un faro acceso su tale aspetto; tuttavia ritengono che il comparto abbia tutti i requisiti per meritare il rating Silver.

Leggi il report completo redatto da Mathieu Caquineau il 13 marzo 2018.

Per informazioni sul codice etico degli analisti e la metodologia, clicca qui.

Visita il mini-sito Morningstar dedicato a MIFID II.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia