La riforma Trump che fa bene alla salute

Gli sgravi fiscali introdotti dall’amministrazione Usa, dicono gli analisti di Morningstar, favoriranno soprattutto i conti e gli azionisti delle società healthcare. Le valutazioni sono interessanti anche grazie ad Amazon.

Marco Caprotti 06/03/2018 | 15:28
Facebook Twitter LinkedIn

Le promesse fanno bene, soprattutto quando vengono mantenute.  E’ il caso, ad esempio, di quella fatta in campagna elettorale dall’allora candidato e poi presidente Usa, Donald Trump, di abbassare le tasse alle aziende che, dicono gli analisti, potrebbe dare una spinta ai conti e ai titoli Usa. In particolare, a quelli del comparto healthcare.

Il provvedimento fiscale, considerato una delle maggiori riforme del settore degli ultimi 30 anni negli Stati Uniti, è stato approvato a dicembre del 2017 ed è entrato in vigore a gennaio di quest’anno. La misura prevede una riduzione del carico fiscale dal 35 al 21% e, ad approfittarne, saranno soprattutto quelle aziende che pagano più tasse di tutti. “A beneficiarne potrebbero essere in particolare le società del segmento salute che hanno un’imposizione fiscale superiore al 30%”, spiega Vikram Barhat, analista di Morningstar. “Ogni risparmio ottenuto sul fronte delle tasse spingerà i guadagni di queste aziende. I soldi in più, tra l’altro, potrebbero essere restituiti agli investitori sotto forma di dividendi o di riacquisto di azioni proprie”.

Prezzi interessanti
Dal punto di vista operativo il settore healthcare nel suo complesso è interessante. “Le recenti debolezze della Borsa americana hanno creato interessanti opportunità d’acquisto”, dice l’analista. Nell’ultimo mese (lo stesso in cui le Borse mondiali sono scivolate dopo la debolezza di Wall Street) il paniere Morningstar del comparto salute Usa ha perso l’1,82% (in dollari).

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Amazon.com Inc3.156,41 USD0,14Rating
Berkshire Hathaway Inc Class B286,88 USD1,40Rating
Cardinal Health Inc56,32 USD0,91Rating
CVS Health Corp84,52 USD1,37Rating
JPMorgan Chase & Co161,25 USD2,41Rating

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies